Yu Yu Hakusho disponibile su Netflix: trama, cast e curiosità

Redazione
14/12/2023

Dal 14 dicembre in streaming il live action dell’omonimo manga giapponese, il terzo dopo l’ottimo One Piece e il disastroso Cowboy BePop. Uno studente di scuola media muore per salvare un bambino ma torna in vita come detective del mondo degli spiriti.

Yu Yu Hakusho disponibile su Netflix: trama, cast e curiosità

A quasi quattro mesi da One Piece, un altro manga è pronto ad approdare su Netflix in versione live action. Dal 14 dicembre, infatti, è disponibile in streaming Yu Yu Hakusho, basato sull’omonimo fumetto giapponese edito in italiano come Yu degli spettri. Creato dal mangaka Yoshihiro Togashi, noto anche come autore di Hunter X Hunter, racconta la storia di uno studente di scuola media che perde la vita per salvare quella di un bambino. Improvvisamente, tuttavia, risorge come detective del mondo degli spiriti. La serie, che conta appena cinque puntate, spera di replicare il successo di One Piece e soprattutto di evitare il flop di Cowboy BePop, cancellato dopo una stagione per scarsi ascolti nel 2021.

Dal 14 dicembre in streaming su Netflix la serie Yu Yu Hakusho, live action dell'omonimo manga. Trama, cast, puntate e malattia dell'autore.
Il poster ufficiale della serie (Netflix Japan, X).

Yu Yu Hakusho, trama e cast della serie Netflix sul manga giapponese

Distribuito per quattro anni fra il 1990 e il 1994, con i suoi 175 capitoli Yu Yu Hakusho ha venduto 78 milioni di copie in tutto il mondo, di cui 50 solamente in Giappone. Numeri impressionanti che lo rendono uno dei 20 manga più famosi al mondo, accanto ai popolari Dragonball, Naruto e il già citato One Piece. Precursore del genere shonen, che indica i fumetti indirizzati prettamente a un pubblico maschile fra nove e 18 anni, si concentra sulla vita di Yusuke Urameshi, un bullo 14enne che trascorre le sue giornate fra una rissa e l’altra invece di studiare. Nonostante non abbia apparentemente rispetto per nessuno, un giorno si sacrifica per salvare la vita di un bambino che rischia di essere investito da un’auto. La sua morte improvvisa scuote però l’aldilà che decide di concedergli una seconda chance come detective del mondo degli spiriti.

Con l’aiuto di Botan, una traghettatrice di anime, come assistente, inizia ad assolvere le sue missioni con lo scopo di tenere l’umanità al sicuro dal regno dei morti. Volto del protagonista Yusuke è quello di Takumi Kitamura, noto in patria anche come frontman della boyband Dish. Nel cast interamente giapponese anche Kanata Hongo, Kotone Furukawa e Go Ayano. La sceneggiatura è opera di Tatsuro Mishima, già autore del live action di Zombie 100, mentre la produzione è affidata a Kaata Sakamoto, che per Netflix ha seguito soprattutto Alice in Borderland, giunto alla terza stagione. La presenza di sole cinque puntate ha lasciato un po’ di amaro in bocca alla critica, che non le ritiene sufficienti per approfondire adeguatamente la storia del manga e del relativo anime, trasmesso in Italia da La7 nel giugno 2001 e, dal dicembre 2021, da Italia 2.

Il mangaka Togashi affetto da problemi alla schiena per colpa della sua opera

Tra i fan dei manga, il nome di Yoshihiro Togashi occupa un posto allo stesso tavolo di Eiichiro Oda, autore di One Piece, e Akira Toriyama, la mente alle spalle di Dragonball. Eppure, proprio per colpa della creazione di Yu Yu Hakusho, il disegnatore nipponico ha accusato seri problemi alla schiena. Costretto a numerose ore sulla sedia, privandosi persino del sonno per rispettare le meticolose ed estenuanti scadenze dell’editore, ha rivelato in varie lettere ai suoi fan di avere diversi problemi di salute sia fisica sia mentale. Proprio per la sua condizione, nel 1994 decise di chiudere anzitempo la storia di Urameshi, fermandosi quando il manga era all’apice del suo successo. I dolori alla schiena lo hanno anche rallentato con Hunter X Hunter, altro suo cavallo di battaglia, rimasto fermo per tre anni prima di tornare nel 2023 con l’uscita degli ultimi due capitoli.

LEGGI ANCHE: Con The Glory e Doctor Cha la Corea del Sud conquista lo streaming