WhatsApp, 35 milioni di numeri italiani nel darkweb: cosa può succedere

Annarita Faggioni
02/12/2022

Si tratta del circa 10% dei numeri di telefono collegati a WhatsApp che hanno subìto l'attacco nel mondo, circa 360 milioni.

WhatsApp, 35 milioni di numeri italiani nel darkweb: cosa può succedere

«In un report recente, è stato affermato che ci sono prove che il database emerso è in realtà un riutilizzo di una vecchia fuga di notizie da Facebook del 2019. CPR non può confermare o provare che questi numeri provengano dagli utenti di WhastApp». Così Check Point Research risponde in un post sul suo blog sulla notizia di numeri italiani pubblicati sul Dark Web e che sarebbero stati ottenuti tramite l’app di WhatsApp.

WhatsApp, numeri italiani nel Dark Web: le conseguenze

«Nonostante le informazioni in vendita siano solo numeri di telefono attivi e non il contenuto dei messaggi stessi, si tratta di una violazione su larga scala enorme. Una conseguenza immediata è la possibilità che questi numeri vengano utilizzati come parte di attacchi di phishing attraverso l’app stessa. Invitiamo tutti gli utenti di WhatsApp a prestare la massima attenzione ai messaggi che ricevono e anche quando devono cliccare su link e messaggi condivisi sull’app» aveva rivlevato lo stesso CPR. Cosa vuol dire? Degli hacker avrebbero pubblicato i numeri di telefono collegati a WhatsApp – circa 35 milioni in Italia, ma si stima che l’attacco sia a 360 milioni di numeri nel mondo – nel Dark Web.

WhatsApp nel mirino del Dark Web: 35 milioni di numeri italiani sarebbero stati resi noti nel lato oscuro di Internet. Come difendersi.
WhatsApp (Getty Images)

Dai numeri di telefono si possono risalire a tantissimi dati sensibili, come l’età e i numeri di conto corrente. Infatti, molti di noi accedono al conto anche attraverso lo smartphone. Gli elenchi di numeri venivano venduti nel Dark Web in liste: si parla di 7 mila euro per una lista con oltre 32 mila contatti negli Stati Uniti.

Come difendersi

Per iniziare, è importante non toccare link che si ricevono da WhatsApp e che non ci si aspetta di ricevere o che hanno un aspetto strano. Una volta ottenuto il numero, l’app potrebbe anche uscire di scena.

WhatsApp nel mirino del Dark Web: 35 milioni di numeri italiani sarebbero stati resi noti nel lato oscuro di Internet. Come difendersi.
WhatsApp (Getty Images)

Di conseguenza, è importante non toccare link o allegati che si ricevono anche via SMS o via e-mail. Se si pensa di essere stati hackerati, si deve sporgere formale denuncia alla Polizia Postale.