WeWard, tu cammini e io pago

Barbara Massaro
09/02/2022

L'app francese che premia il movimento è appena arrivata anche nel nostro Paese ed è già un successo. Ecco come funziona e dove è il business.

WeWard, tu cammini e io pago

Più cammini, più guadagni. Qualcuno l’ha già ribattezzata l’App Forrest Gump, ma la verità è che WeWard, l’applicazione del momento, sta avendo un notevole successo anche in Italia dove è arrivata da pochi giorni e conta già oltre 700 mila download.

Cos’è WeWard

WeWard è un’app creata in Francia nel 2019 da Yves Benchimol, ingegnere con master a Berkeley.  L’idea che ha avuto è stata quella di inserirsi nella scia delle applicazioni che ti promettono di guadagnare in cambio di qualcosa. Quel ‘qualcosa’ può essere un’azione, una challenge, un clic e così via. In questo caso è la camminata. Più cammini più accumuli ward che dopo un tot si trasformano in denaro. Su Apple Store e Google Play ce ne sono a dozzine di analoghe, ma la differenza è che mentre con le altre si guadagnano punti, cripto-valute o al massimo buoni sconti o servizi convenzionati grazie a WeWard si porta a casa denaro vero. E siccome pecunia no olet anche se la cifra aggiunta al conto in banca è irrisoria, perché non provarci.

cosa è che come funziona weward
L’app francese WeWard.

Quanto si guadagna con WeWard

Il guadagno infatti, a meno di non intraprendere il Cammino di Santiago o performance degne di Tom Hanks in Forrest Gump, è molto basso. Un ward – unità di misura della camminata e quindi del corrispettivo in denaro – vale 0,005 euro. Per guadagnare un ward bisogna fare 1.500 passi. Tre ward valgono 3.000 passi e con 15.000 passi si ottengono 15 ward. Il minimo per iniziare a monetizzare la camminata è 3 mila ward pagati 15 euro per i quali è necessario compiere 2.600.000 passi. Si passa poi a 30 euro per 6 mila ward e a 60 euro per 12 mila ward. Niente di più facile a patto di camminare davvero tanto. Lo smartphone, per registrare i passi, deve essere sincronizzato con Apple Salute o Google Fit che contano i passi, le calorie bruciate, i chilometri percorsi e perfino l’emissione di CO2 risparmiata e comunicano il tutto a WeWard. Non solo: alla fine di ogni sessione bisogna ricordarsi di fare lo scroll sull’app di WeWard per registrare la camminata terminata pena la perdita dell’intero monte-passi appena concluso. Nessun problema, però: un messaggio ricorderà all’utente di doverlo fare «Ricordati di aggiornare la pagina trascinando verso il basso per vedere apparire i tuoi Ward. Se ti dimentichi di premere il pulsante, purtroppo non sarai premiato».

https://www.instagram.com/p/CZR5t9DqYSA/

WeWard: di passo in passo

Partita in sordina in Francia WeWard si è poi diffusa in Belgio e nelle ultime settimane è arrivata prima in Spagna e poi in Italia dove sta ottenendo un ottimo successo. Ovviamente ci sono modi per ottenere più ward in meno tempo senza camminare (oltre a infiniti trucchetti che si trovano su Youtube o TikTok). Si possono sfidare gli amici, convincerli a iscriversi, aderire a challenge collettive, fare acquisti in determinati negozi o visitare musei o luoghi d’interesse artistico suggeriti da WeWard. Oltre ai premi in denaro l’applicazione prevede infatti voucher in negozi convenzionati, buoni regali o offerte in beneficenza.

WeWard, ecco dov’è il business

Ed è proprio qui che si nasconde tutto il business. Perché che motivo avrebbero i programmatori di donare denaro a gente che ha voglia di camminare e stare in forma? In realtà WeWard al momento dell’iscrizione chiede di compilare una nota di profilo completa, autorizzare il Gps a seguire i nostri spostamenti e pertanto monitora e indirizza le nostre abitudini di percorsi e acquisti incanalandoci verso gli esercizi convenzionati con WeWard. Niente di male a patto che il gioco sia alla luce del sole e l’app non si nasconde certo dietro a un dito e infatti, nelle indicazioni, l’applicazione specifica che «WeWard non ha alcuna intenzione di vendere i tuoi dati personali, ma di lavorare con i commercianti per aiutarli a generare traffico e visibilità». Patti chiari, amicizia lunga e gambe in spalla.