Verona, la discoteca dei religiosi è troppo rumorosa: le proteste dei vicini

Redazione
29/07/2022

Il locale notturno A.M.E.N., sulle colline della città, è ospitato in un edificio della congregazione degli Stimmatini. Esasperati i residenti della zona: presenteranno una petizione al sindaco Tommasi.

Verona, la discoteca dei religiosi è troppo rumorosa: le proteste dei vicini

Altro che benedetta movida, tornata dopo anni di restrizioni: per i residenti delle Torricelle, ovvero le colline che chiudono a nord la città di Verona, è maledetta. Anche se ha come fulcro un locale che si chiama A.M.E.N., ospitato in un edificio della congregazione degli Stimmatini, fondata da san Giuseppe Bertoni, il sacerdote che nell’Ottocento promosse l’istruzione per tutti. Musica alta, sciami di ragazzi ubriachi, parcheggio selvaggio, consumo di droga, bisogni espletati nelle vie delle abitazioni, persino sesso consumato in pubblico. I residenti non ce la fanno più e sono pronti a presentare una petizione al neo sindaco di Verona, Damiano Tommasi. A raccontare quanto sta accadendo è il Corriere del Veneto.

Verona, la discoteca dei religiosi è troppo rumorosa: le proteste dei vicini esasperati dalla movida del locale Amen.
A.M.E.N. ha aperto i battenti nel 2017 (Instagram)

Le accuse dei residenti e la risposta del gestore

«Sono cinque anni che andiamo avanti in questo modo, siamo esasperati e vogliamo ora sollevare la questione al nuovo assessore alla sicurezza. Ormai qui il problema è di ordine pubblico, le istituzioni lo hanno sottovalutato e chiediamo ora alla nuova amministrazione di intervenire», fanno sapere i residenti della zona. Il proprietario del locale, Fausto Bellomi, si è già smarcato dalle accuse, sostenendo di rispettare ogni normativa: «Chiudiamo alla 4, abbiamo sei stewart e quattro parcheggiatori, i serramenti garantiscono un abbattimento di 54 decibel dall’interno all’esterno. Possiamo intervenire fino al cancello d’ingresso, oltre non è di nostra competenza». Dopo la chiusura del locale, ha aggiunto Bellomi, lo staff pulisce le aree esterne. E, in più, ha specificato, a disturbare i residenti potrebbe essere anche un altro locale, sull’altro versante della collina.

Verona, la discoteca dei religiosi è troppo rumorosa: le proteste dei vicini esasperati dalla movida del locale Amen.
Il santuario della Madonna di Lourdes, sulle colline di Verona.

Il locale sorge a pochi passi dal santuario della Madonna di Lourdes 

A.M.E.N. ha aperto i battenti nel 2017. Sorge a due passi dal santuario della Madonna di Lourdes e su questo gioca l’acronimo, che sta per “Alimentazione Mercatoenologia non convenzionale“. Il locale, con vista mozzafiato su Verona e ingresso gratuito, fin dall’inizio è stato descritto come “Panoramic Bar & Food” dai gestori: effettivamente fino a una certa ora nel locale si mangia e si beve, però dopo diventa essenzialmente una discoteca all’aperto. Decisamente affollata dai giovani veronesi, dopo anni di chiusura forzata.