Com’è triste Venezia…

Redazione
03/09/2021

Roberto Burioni ha sfilato sul red carpet per, dice, «testimoniare l'importanza delle vaccinazioni». Al Lido lo scorso anno era stata invece ospite Alessia Bonari, infermiera simbolo della lotta al Covid.

Com’è triste Venezia…

Virologi in tivù, virologi sui social, virologi anche a Venezia. Roberto Burioni, già ospite fisso a Che tempo che fa e virologo social che più social non si può, ha sfilato con disinvoltura sul red carpet della 78esima Mostra del Cinema, tra star e modelle.

burioni a venezia per la mostra del Cinema
Burioni a Venezia (Getty Images).

«Sono qui anche per testimoniare l’importanza delle vaccinazioni», ha detto il professore ordinario di Microbiologia e Virologia del San Raffaele di Milano prima di entrare nella Sala Grande del Palazzo del Cinema per la cerimonia inaugurale del festival. Del resto, come ammetteva il collega Matteo Bassetti, direttore della clinica di malattie infettive del San Martino di Genova, «le telecamere sono una droga, mi piace piacere».

il virologo burioni al red carpet di venezia
Roberto Burioni (Getty Images). 

Virologi e professori si confermano così divi e teledivi. Non a caso, l’immunologa Antonella Viola, come rivelato da Tag43, è stata costretta a ingaggiare un’agenzia, la milanese Gabriella Nobile Agency, per riuscire a smistare le continue richieste da parte di tv e giornali .

Il 2020 fu la volta dell’infermiera milanese Alessia Bonari

Restando più o meno in tema, lo scorso anno, sempre in Laguna, aveva sfilato Alessia Bonari, infermiera di Milano, che con la sua foto con il volto segnato dalla mascherina era diventata simbolo della lotta al Covid. La 24enne, che aveva calcato anche il palco dell’Ariston a Sanremo, aveva ricevuto a Venezia il premio di “personaggio dell’anno” organizzato da Tiziana Rocca.

https://www.instagram.com/p/CEv5algp9Zq/?utm_source=ig_embed