L’anima persa di Tupac

Redazione
17/06/2021

Il rapper americano, assassinato nel 1996, era compagno di classe di Jada Pinkett, attuale moglie di Will Smith. La donna, nel giorno in cui il cantante avrebbe compiuto 50 anni, ha pubblicato Lost soulz, poesia inedita scritta ai tempi della scuola.

L’anima persa di Tupac

Una poesia inedita, scritta ai tempi della scuola. I versi di Tupac, rapper americano ucciso a colpi d’arma da fuoco nel 1996 all’età di 25 anni, sono stati diffusi dall’amica di vecchia data Jada Pinkett-Smith. L’attrice, 49 anni, oggi moglie della star di Hollywood Will Smith, ha infatti pubblicato ieri su Instagram, in occasione di quello che sarebbe stato il 50esimo compleanno dell’icona statunitense, una sua poesia inedita, intitolata Lost Soulz.

La poesia di Tupac pubblicata sui social

«Non credo che questa (poesia, ndr.) sia mai stata pubblicata», afferma l’attrice in un post sui suoi profili social. «Non penso però che gli sarebbe dispiaciuto che la condividessi con voi». La donna, durante la sua adolescenza, era stata molto vicina a Tupac, stringendo con lui un forte legame di amicizia durante gli anni condivisi al liceo, tanto da suscitare persino la gelosia del suo attuale marito.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Jada Pinkett Smith (@jadapinkettsmith)

 

Lo stesso Will Smith, in un’intervista del 2020, aveva dichiarato che uno dei più grandi rimpianti della sua vita è proprio quello di non aver potuto avvicinarsi a Shakur come avrebbe voluto. Will aveva infatti conosciuto Jada nel 1994, quando era impegnato sul set di Willy, il principe di Bel-Air, e non aveva mai digerito a fondo il legame della donna con l’artista.

«Alcuni dicono che nemmeno l’oro può durare per sempre/ e per crederci non è necessaria alcuna prova», si legge nelle prime righe di Lost Soulz. E ancora: «Quando anche i cuori più puri sono fatti a pezzi, tutto ciò che ci rimane sono le anime perdute».

Chi è Tupac Shakur

Shakur, noto anche con i nomi di Tupac e Makaveli, è nato a New York il 16 giugno 1971 ed è stato uno dei rapper più influenti nella storia della musica recente americana, nonostante una carriera molto breve, interrotta all’età di 25 anni. L’album che scatenò più clamore fu l’ultimo, All Eyez on Me, di cui fa parte anche il singolo Hit’em Up, in cui Tupac «dichiarò guerra» alla East Cost, espressione di una faida che dilagava sempre più per le strade. Fu probabilmente anche questo a portare alla  morte, avvenuta la notte del 13 settembre 1996, a seguito di un agguato tesogli mentre era in auto per recarsi a un Club.

Negli anni successivi alla sua morte, furono pubblicati altri cinque album postumi, tutti diventati dischi di platino negli Stati Uniti. La rivista Rolling Stone l’ha inserito all’86esimo posto dei 100 artisti più influenti di sempre. Oggi, a distanza di 25 anni, il rapper continua a stupire con i suoi versi taglienti e profondi.