Toro ritrovato

Redazione
28/10/2021

L'analisi del DNA dei capelli del leggendario capo Sioux Tatanka-Iyotanka ha confermato la parentela diretta con un 73enne del South Dakota che da anni sosteneva di essere il suo pronipote.

Toro ritrovato

A Lead, un piccolo centro nel South Dakota con soli 3 mila abitanti, vive l’ultimo discendente di Toro Seduto, capo della tribù Sioux vissuto nell’Ottocento. Si tratta di Ernie LaPointe, oggi 73enne, che con le sue tre sorelle ha sempre sostenuto di essere parente del grande capo indiano. Una ciocca di capelli del leggendario leader dei nativi gli ha finalmente dato ragione. «Questa ricerca è un nuovo modo per confermare la relazione diretta con il mio bisnonno», ha detto LaPointe al Guardian. «Le persone mettono in dubbio la nostra parentela sin da quando ne ho memoria. Una seccatura costante, probabilmente metteranno in dubbio anche questi risultati».

Il metodo è stato perfezionato in 14 anni di lavoro

La scoperta è opera del team di Eske Willerslev, direttore del Lundbeck Foundation GeoGenetics Center presso l’Università di Cambridge. L’analisi, che ha fatto uso del DNA presente nel campione, rappresenta il primo caso di utilizzo dei genomi per dimostrare una relazione parentale fra una figura storica e un individuo vivente. «LaPointe mi ha chiesto di estrarre il DNA dalla ciocca e di confrontarlo con il suo», ha detto Willerslev, autore dello studio pubblicato su Science Advances. «Ci sono voluti 14 anni per sviluppare un metodo efficace, anche perché il codice genetico presente nei resti di defunti del passato è molto limitato».

Un’analisi del DNA dei capelli di Toro Seduto ha svelato un erede diretto ancora in vita. Si chiama Ernie LaPointe, 73enne del South Dakota
Un’immagine d’epoca di Toro Seduto (Getty)

La ricerca ha fatto uso di quello che gli scienziati chiamano DNA autosomico, il quale non stabilisce differenze fra i cromosomi di genere X o Y a differenza delle analisi tradizionali. «Da oggi, possiamo finalmente stabilire relazioni familiari più profonde anche con piccole quantità genomiche», ha concluso Willerslev. Si apre così un nuovo scenario per la scienza moderna, che potrebbe tracciare la storia di numerose famiglie grazie al DNA presente non solo nei capelli, ma anche in denti e ossa.

Toro Seduto, chi era il leader dei Sioux

Toro Seduto, il cui vero nome è Tatanka-Iyotanka, ricoprì un ruolo fondamentale nel riunire le tribù Sioux delle grandi pianure contro i coloni bianchi che intendevano prendere possesso delle loro terre. Fra i suoi più grandi successi si ricorda la battaglia del 1876 contro il generale George Custer a Little Bighorn, dove oggi sorge lo stato del Montana. Si tratta della più grande vittoria delle tribù Lakota nell’intera storia americana, nonché del più famoso scontro delle guerre indiane.