“Tiger King”, confermata la condanna a 21 anni di carcere

Redazione
29/01/2022

Joe Exotic, accusato di aver tentato di far uccidere la rivale Carole Baskin, rimane dietro le sbarre. La docuserie di cui è protagonista è stata uno dei maggiori successi di Netflix.

“Tiger King”, confermata la condanna a 21 anni di carcere

Joe Exotic, protagonista della docuserie di Netflix Tiger King, rimarrà dietro le sbarre. Ancora a lungo. Condannato nel gennaio 2020 a 21 anni di carcere per aver commissionato l’omicidio della sua acerrima nemica Carole Baskin, non è riuscito a convincere la giustizia americana a rilasciarlo. In un’udienza a Oklahoma City, il celebre allevatore di tigri ha chiesto «una seconda possibilità», riferiscono i media statunitensi, molto attenti alla vicenda. «Non lasciatemi morire in prigione», ha implorato il 58enne, che soffre di cancro alla prostata. Niente da fare: il magistrato alla fine ha mantenuto una pena detentiva di 21 anni, assecondando Baskin che ha dichiarato di temere ancora per la sua vita.

Tiger King, chi è Joe Exotic

Ex poliziotto in Texas, l’allevatore di tigri Joe Exotic, il cui vero nome è Joseph Maldonado-Passage (nato Joseph Allen Schreibvogel), è stato proprietario e gestore del Greater Wynnewood Exotic Animal Park, in Oklahoma, uno zoo dove i visitatori potevano vedere da vicino grandi felini e interagire con i cuccioli. Nel 2020 Netflix ha pubblicato un documentario in otto parti dal nome Tiger King: Murder, Mayhem and Madness, incentrato su Joe Exotic, il suo zoo e la sua faida con Carole Baskin, direttrice di Big Cat Rescue, uno zoo no profit con sede in Florida.

“Tiger King”, confermata la condanna a 22 anni di carcere. Joe Exotic, accusato di aver tentato di far uccidere la rivale Carole Baskin, rimane dietro le sbarre.
Il “Tiger King” Joe Exotic (Facebook)

Tiger King, la faida con Carole Baskin

Joe Exotic è stato condannato a 22 anni di reclusione dopo essere stato ritenuto colpevole di 17 capi d’accusa per abuso di animali e due accuse di omicidio su commissione per il tentato omicidio di Carole Baskin: la loro faida ultradecennale è giunta al termine quando Joe ha tentato di pagare (3 mila euro) un uomo di nome Allen Glover per uccidere Baskin. Secondo quanto riferito da Netflix, la prima stagione della docuserie è stata vista da 34 milioni di telespettatori nei primi dieci giorni, attestandosi come uno dei più grandi successi della piattaforma di streaming. Ad aprile 2020 è andato in onda un episodio speciale, con interviste ai protagonisti. A novembre 2021 è poi uscita una seconda stagione di Tiger King.