The Beatles: Get Back, il trailer della docuserie firmata Peter Jackson

Redazione
14/10/2021

Il regista tre volte premio Oscar ha potuto utilizzare filmati mai visti e registrazioni inedite dei Fab Four, rimaste conservate in un caveau per oltre mezzo secolo.

The Beatles: Get Back, il trailer della docuserie firmata Peter Jackson

È stato appena diffuso il trailer della serie in tre episodi The Beatles: Get Back, dedicata ai Fab Four e realizzata interamente con filmati inediti restaurati. Diretta da Peter Jackson, è in arrivo su Disney+ il 25, 26 e 27 novembre: risultato dello studio accurato e della visione di quasi 60 ore di filmati, il documentario racconterà il processo creativo di John Lennon, Paul McCartney, George Harrison e Ringo Starr, nonché il rapporto personale tra i quattro.

The Beatles: Get Back, 60 ore di filmati e 150 di registrazioni

I filmati inediti utilizzati per la realizzazione del documentario furono girati in 21 giorni dal regista Michael Lindsay-Hogg nel 1969, durante il processo di scrittura le sessioni di registrazione di 14 nuove canzoni, in vista del primo concerto dal vivo dei Beatles dopo oltre due anni. Per l’occasione sono state ascoltate, poi, oltre 150 ore di registrazioni audio mai sentite prima, rimaste conservate in un caveau per oltre mezzo secolo. «Peter Jackson è l’unica persona in 50 anni ad aver avuto accesso a questo tesoro, che oggi è stato magistralmente restaurato», specifica Disney in una nota: «Quello che emerge è un ritratto incredibilmente intimo dei Beatles, che mostra come, anche sotto pressione, potessero ancora contare sulla loro amicizia, il buonumore e il genio creativo. Mentre i piani cambiano e le relazioni sono messe alla prova, vengono composte ed eseguite alcune delle canzoni più iconiche al mondo».

The Beatles: Get Back, c’è anche il concerto sul tetto

Nella docuserie, diretta dal tre volte premio Oscar Peter Jackson, è inclusa per la prima volta in versione integrale l’ultima esibizione dal vivo del gruppo: il Rooftop Concert sul tetto dell’edificio che al numero 3 di Savile Row ospitava gli uffici della Apple Records, l’etichetta dei Fab Four. Era il 30 gennaio 1969 e la band, con l’aggiunta del tastierista Billy Preston, sorprese Londra con un’esibizione (apparentemente) improvvisata, durata 42 minuti e interrotta dalla polizia, chiamata da alcuni residenti infastiditi dal rumore e dalla folla che si era spontaneamente radunata ai piedi dell’edificio. Il Rooftop Concert, ripreso da Lindsay-Hogg, fu incluso nel film documentario Let It Be – Un giorno con i Beatles, opera premiata con l’Oscar alla miglior colonna sonora nel 1971. Quando, ormai, i Fab Four si erano già sciolti.