Terza dose e Green Pass: tutto quello che c’è da sapere

Redazione
02/11/2021

Per far fronte al nuovo rialzo della curva dei contagi il Governo sta mettendo a punto novità in materia di certificato verde e vaccini

Terza dose e Green Pass: tutto quello che c’è da sapere

Con un aumento significativo dei casi di positività al Covid di settimana in settimana e con le nuove vaccinazioni ormai in fase di stallo, Green pass e stato di emergenza, con la terza dose, restano i baluardi per arginare l’eventuale nuova ondata.

Anche per non perdere il vantaggio di una buona copertura vaccinale l’esecutivo sta pensando ad una proroga del Green pass, almeno fino a marzo. Contestualmente si ragiona sull’estensione dello Stato di emergenza, con il quale confermare struttura commissariale, protocolli di sicurezza, come distanziamento e mascherine, smart working e tutte quelle norme e agevolazioni collegate all’emergenza pandemia.

Terza dose di vaccino, da dove si inizia

Contemporaneamente, poi, si lavora alla terza dose. Una volta conclusa la somministrazione per  i cosiddetti “soggetti fragili” –  over 80 e operatori sanitari – sarà la volta dell’estensione del booster per i sessantenni e gli insegnanti.

I lavoratori scolastici, in particolare, potrebbero godere di una corsia preferenziale, rispettando comunque i sei mesi dalla seconda dose. Il primo a sollecitare il terzo richiamo per il prof è stato lo stesso ministro Patrizio Bianchi e lo ha ribadito il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri, che ha poi rassicurato sulle feste in arrivo. «Vivremo un Natale libero», ha spiegato, specificando però che non se ne parla per ora di alleggerire o addirittura abolire il Green pass.

Intanto, l’Aifa si riunirà per decidere non solo per il via libera alla terza dose agli under 60 ma anche per indicare quale vaccino utilizzare come booster per il milione e mezzo di italiani che ha fatto Johnson&Johnson.

Green pass: quanto dura dose per dose

Il Governo, poi risponde sull’emissione del Green Pass aggiornato dopo la terza dose e assicura che la Certificazione per terza dose booster viene emessa il giorno successivo alla vaccinazione e ha validità per 12 mesi dalla data della somministrazione della dose aggiuntiva al ciclo completato.

Nei casi di vaccino monodose, inoltre, la Certificazione sarà generata dal 15° giorno dopo la somministrazione e sarà valida per 12 mesi. I nuovi green pass verranno emessi indicando nel numero di dosi effettuate.

Per la prima dose dei vaccini che ne richiedono due, la Certificazione sarà generata dal 12° giorno dopo la somministrazione e avrà validità a partire dal 15° giorno fino alla dose successiva.
Nei casi di seconda dose e dose unica per infezione precedente alla vaccinazione o infezione successiva almeno dopo 14 giorni dalla prima dose, la Certificazione sarà generata entro un paio di giorni e sarà valida per 12 mesi dalla data di somministrazione.
Il Green Pass sarà invece generato dal 15° giorno dopo la somministrazione del vaccino monodose sarà valida per 12 mesi. Infine la Certificazione per “terza dose” booster viene emessa il giorno successivo alla vaccinazione e ha validità per 12 mesi dalla data della somministrazione della dose aggiuntiva al ciclo completato.