Vedo verde

Credo che avere la terra e non rovinarla sia la più bella forma d’arte che si possa desiderare (Andy Warhol).

Ceduto a un parco australiano da un donante anonimo, ha dimensioni insolite ed è uno dei ragni più velenosi al mondo. Il suo morso può uccidere.
La regione dei grandi ragni
Battezzato Megaspider, uno degli aracnidi più velenosi al mondo è stato donato a uno zoo del Nuovo Galles del Sud. Che ha diramato un appello, chiedendo a chi si imbatta in creature simili di fare lo stesso. La specie è infatti molto diffusa nella zona.
Cop26: Ecuador, Colombia, Panama e Costa Rica uniscono le forze per tutelare i mari con un canale di transito per tartarughe, squali e balene
Costa Ricca
Lo Stato centramericano, insieme a Ecuador, Colombia e Panama creerà una grande riserva marina, con lo scopo di proteggere gli animali dalla pesca intensiva durante le migrazioni. Si chiamerà CMAR ed è stata annunciata alla Cop26 di Glasgow.
In Australia, nell’estate del 2019-20 sono andati perduti 19 milioni di ettari di foreste. A pagare il prezzo anche 14 mila invertebrati
Il cimitero degli insetti
In Australia, nell’estate del 2019-20 sono andati perduti 19 milioni di ettari di foreste a causa degli incendi. Le conseguenze più gravi per oltre 14 mila specie di invertebrati, molte delle quali risultano già estinte.
I serpenti sarebbero prosperati grazie a un antenato comune sopravvissuto all’estinzione dei dinosauri. La scoperta grazie alla loro dieta
Vivi e lascia vipere
Grazie alla capacità di infilarsi in cunicoli sotterranei e cacciare piccoli animali, i serpenti sono stati risparmiati dall'asteroide che 66 milioni di anni fa colpì la Terra sterminando i dinosauri.
Fondata da Renana Krebs nel 2018, Algaeing è una startup israeliana che propone un'alternativa sostenibile ai tessuti tradizionali: stoffe interamente realizzate a partire dalle alghe
Alga moda
La startup israeliana Algaeing ha messo a punto una stoffa biodegradabile e atossica che riduce il consumo d'acqua e l'inquinamento generati dalla produzione di tessuti.
Nel Mar Menor, in Spagna, milioni di pesci morti sono finiti sulle spiagge. La causa sarebbero i liquami defluiti dagli allevamenti suini
Distruzione di nassa
Prosegue la moria di pesci nel mar Menor in Spagna. La strage causata dai rifiuti organici degli allevamenti di maiali gettati nella laguna. Questi favorirebbero la fioritura delle alghe tossiche che stanno devastando l'ecosistema.