Good Morning, Afghanistan

Il solo nemico che l’Afghanistan non può sconfiggere è se stesso (Khaled Hosseini).

L'ex presidente afghano Ashraf Ghani, fuggito nelle ore della riconquista di Kabul da parte dei talebani, si è scusato col popolo.
Ghani’s version
L'ex presidente afghano ha pubblicato una lettera di scuse per aver lasciato il Paese, ma ha negato di essere fuggito con milioni di dollari. Le sue parole arrivano a poche ore dalla formazione del nuovo governo talebano.
Perché la popolarità di Kamala Harris è ai minimi storici
Harris a pezzi
Il primo vicepresidente donna degli Usa ha inanellato una serie di errori politici che ne hanno determinato il crollo dei consensi: dalla gestione della crisi migratoria in Messico all'Afghanistan.
Primo ministro sarà Hassan Akhund, mentre Abdul Ghani Baradar suo vice. Ci sono anche il figlio del mullah Omar e Sirajuddin Haqqani.
Tanto rumore per Mullah
L'Afghanistan ha un nuovo governo, anche se provvisorio. Poche le sorprese. Il primo ministro è Hassan Akhund, Baradar il suo vice. Dentro il figlio del mullah Omar e Sirajuddin Haqqani: quest'ultimo e il nuovo leader sono considerati terroristi da Ue, Usa e Onu.
I servizi segreti pakistani dell'Isi finanziano da sempre i talebani, e hanno un ruolo fondamentale nella ricostruzione dell'Afghanistan.
Area di Servizio
L'intelligence pakistana non solo ha finanziato i talebani sin dai tempi dell'occupazione sovietica, ma è sempre stata ambigua nei rapporti tra mujaheddin e Usa. E ora gli 007 di Islamabad sono i padroni a Kabul e dintorni.
guerre e dittature causate dagli Usa
Usa e getta
Iraq, Iran. Ma anche Cuba, Vietnam, Nicaragua. L'interventismo americano negli ultimi decenni ha causato conflitti e guerre civili. Un copione che si sta ripetendo in Afghanistan.
Il rafforzamento dell'asse tra Cina e russia, lo Sco e i nuovi equilibri in asia centrale
L’Asia e raddoppia
La crisi afghana ha rafforzato l'asse tra Russia e Cina. Che, attraverso la Sco di cui fanno parte gli Stan dell'ex Urss, il Pakistan, l'India e a breve l'Iran, stanno ridisegnando in chiave anti-Usa gli equilibri dell'area.
La ritirata delle truppe Usa dall'Afghanistan sintetizza bene il nuovo atteggiamento del Paese in politica estera
Democrazia senza custodi
La ritirata delle truppe dall'Afghanistan e le parole di Biden sintetizzano bene il nuovo atteggiamento degli Usa in politica estera. Russia e Cina sono i rivali e per tener loro testa serve ogni risorsa. Anche a costo di riconsiderare i rapporti con l'Europa.
la storia di una make up artist di kabul con l'arrivo dei talebani
La bella e le bestie
Afsoon era una make up artist di Kabul. Con l'arrivo dei talebani il suo mondo, fatto di bellezza ed emancipazione, è andato distrutto. Ora, senza stipendio né speranze, è costretta a nascondersi. La sua storia.
i neonazisti usa tifano per i talebani
I talebani dell’Illinois
In Usa i suprematisti bianchi, gli estremisti di destra e i neonazisti celebrano online il successo degli studenti coranici, visti come un modello. Senza però mollare l'odio anti-rifugiato. Lo scenario.