Supersex, la serie su Rocco Siffredi nel cartellone della Berlinale 2024

Redazione
15/01/2024

Online anche il primo trailer della produzione Netflix con Alessandro Borghi, in anteprima mondiale nella sezione Special del Festival. In programma pure Love Lies Bleeding, thriller con Kristen Stewart e Jena Malone.

Supersex, la serie su Rocco Siffredi nel cartellone della Berlinale 2024

Rocco Siffredi sbarca al Festival internazionale del cinema di Berlino. La serie Netflix Supersex, che racconta la vita e la carriera nell’hard del pornodivo italiano, sarà infatti presentata in anteprima durante la 74esima edizione della Berlinale. Farà parte della sezione Special, che la rassegna tedesca dedica ogni anno ai film e alle serie televisive che raccontano temi di attualità. Per l’occasione, lo streamer ha pubblicato sui social e sul canale YouTube il primo trailer ufficiale con protagonista Alessandro Borghi. Nel cartellone del Festival, che si terrà nella capitale della Germania dal 15 al 25 febbraio, anche l’atteso Love Lies Bleeding, un thriller romantico con Kristen Stewart, Ed Harris e Jena Malone.

Supersex, le anticipazioni sulla serie su Rocco Siffredi con Alessandro Borghi

«Ogni potere è un enigma. Può darti la luce o gettarti nell’ombra». Con queste parole, pronunciate dal protagonista, si apre il primo trailer ufficiale di Supersex. La trama, che attraverserà la vita di Rocco Siffredi dall’adolescenza fino agli anni della celebrità mondiale nel mondo del porno, intende svelare non soltanto i fasti della carriera nel cinema hard, ma anche la sfera più intima e personale dell’attore. Luci e ombre, amore e trasgressione si alternano già nelle prime immagini, che mostrano Rocco Tano, normale e semplice ragazzo di Ortona, già ancor prima di diventare per tutti semplicemente Rocco, sinonimo nonché emblema della pornostar maschile. Dalla famiglia al rapporto con le donne e con i sentimenti, Supersex intende presentare al pubblico una narrazione profana di Siffredi mostrando, per citare il protagonista, che «solo chi ha il coraggio di accettare il rischio, diventa padrone di se stesso e inizia una nuova vita».

La serie Netflix si comporrà di sette episodi e vanterà la sceneggiatura di Francesca Manieri, regista delle puntate assieme a Francesco Carozzini e Matteo Rovere, già autore di Romulus e Il primo re. Nel cast anche Jasmine Trinca nei panni di Lucia, personaggio femminile inventato che rappresenta la sintesi di tutte le donne che Rocco ha avuto nella sua vita. Adriano Giannini invece interpreterà il fratello Tommaso, mentre Saul Nanni avrà il compito di vestire i panni del protagonista durante gli anni della gioventù. Spazio anche a Gaia Messerklinger, che riporterà in vita Moana Pozzi, star femminile del cinema porno durante l’ascesa di Siffredi. Dopo la presentazione in anteprima mondiale alla Berlinale 2024, la serie uscirà su Netflix il 6 marzo 2024.

Berlinale 2024, cosa sappiamo sulla 74esima edizione del Festival

Oltre a Supersex, la Berlinale ha annunciato diversi film nel programma dell’edizione 2024. Ci sarà Love Lies Bleeding, thriller romantico con protagonista Kristen Stewart. Ancora ignota la trama che, secondo le anticipazioni, dovrebbe raccontare la tormentata storia d’amore tra un bodybuilder e la manager di una palestra che, follemente innamoratisi l’uno dell’altra, devono trovare un modo per fuggire dal loro passato che continua a perseguitali. Nel cast, accanto alla star di Twilight e Biancaneve e il cacciatore, figureranno anche Ed Harris, Dave Franco, Anna Baryshnikov e Jena Malone, di recente vista su Netflix nel film Rebel Moon di Zack Snyder. Nella sezione Special del Festival di Berlino, ci sarà Dostoevskij, serie noir dei fratelli Damiano e Fabio D’Innocenzo con Filippo Timi nei panni di un detective alle prese con un serial killer chiamato come lo scrittore russo per via delle tante lettere che lascia sulle sue vittime.

La serie di Netflix Supersex sarà presentata in anteprima alla Berlinale 2024. Online anche il primo trailer con Alessandro Borghi.
Damiano e Fabio D’Innocenzo a Venezia 80 (Getty Images).

A presiedere la giuria sarà l’attrice premio Oscar Lupita Nyong’o (Black Panther e 12 anni schiavo). Martin Scorsese riceverà l’Orso d’oro alla carriera, mentre il regista tedesco Edgar Reitz sarà premiato con la Berlinale Camera, riconoscimento che celebra personalità e istituzioni che hanno dato un forte contributo al cinema. Il programma ufficiale e completo della rassegna sarà svelato il 22 gennaio alle ore 11 presso la Haus der Kulturen der Welt in una conferenza stampa.