Calcio

Proprietà, protagonisti e affari del pallone.

Non solo Enrico e Federico Chiesa: il torneo è da sempre pieno di parenti che hanno giocato con la stessa nazionale. E a volte contro
Calci in famiglia
Enrico e Federico Chiesa sono solo gli ultimi della lista: da sempre, agli Europei scendono in campo fratelli, o figli, che hanno giocato per la stessa nazionale. O anche in due selezioni diverse.
Come all'estero osservano l'Italia di Roberto Mancini, protagonista a Euro 2020: dai ritratti di Chiesa e Pessina al percorso dell'allenatore
Gli occhi dell’Europa
Qualcuno parla apertamente di favorita, altri puntano l'accento su Chiesa e Pessina protagonisti diversi, ma ugualmente preziosi, nell'Italia di Mancini. Come i giornali esteri guardano la nazionale azzurra.
Il piccolo Federico Chiesa tenuto in braccio da papà Enrico e intervistato da un giornalista risponde: «L'erede di Batistuta sono io»
La profezia della Chiesa
Federico, trascinatore contro l'Austria dell'Italia a Euro 2020, da bambino aveva già le idee molto chiare. «Chi sarà l'erede di Batistuta» chiede un giornalista, mentre è in braccio a papà Enrico. «Io», la risposta convinta del piccolo.
Alaba, nuovo acquisto del Real Madrid, è la stella che guida l'Austra avversaria dell'Italia negli ottavi di Euro 2020
Aspettando l’Alaba
Dopo oltre 400 partite con il Bayern Monaco, il calciatore ha firmato con il Real. È lui che guiderà l'Austria nella sfida agli Azzurri di sabato a Wembley. Tutto quello che c'è da sapere sugli avversari dell'Italia negli ottavi di finale.
Nonostante gli appelli della Uefa, in appena 13 giorni il torneo ha vissuto episodi di "attivismo" abbastanza accesi
Europolitik
Dalla richiesta di illuminare l'Allianz Arena con i colori dell'arcobaleno alla scelta di inginocchiarsi, o di non farlo, in solidarietà con il movimento Black Lives Matter: nonostante gli appelli della Uefa, Euro2020 in soli 13 giorni è diventato palcoscenico per numerose battaglie civili e sociali.