Sorrentino, il finale alternativo di “È stata la mano di Dio” con La Rappresentante di Lista

Redazione
05/02/2022

Il regista ha condiviso su Instagram un mash-up musicale-cinematografico, in cui il protagonista Fabietto ascolta il brano del duo in gara a Sanremo, già diventato tormentone.

Sorrentino, il finale alternativo di “È stata la mano di Dio” con La Rappresentante di Lista

Che Ciao ciao del duo La Rappresentante di Lista potesse diventare un tormentone, un possibile Gioca jouer 2.0, visto l’annesso balletto, era stato chiaro fin dai primi ascolti presanremesi riservati alla stampa: occhio, Veronica Lucchesi e Dario Mangiaracina, come Claudio Cecchetto (a proposito, Gioca jouer fu la sigla del Festival 1981, da lui presentato). Ebbene, le cose per i due artisti in gara stanno andando oltre le più rosee previsioni, come dimostra la decisione di Paolo Sorrentino di usarla per un “finale alternativo” della sua ultima fatica cinematografica, È stata la mano di Dio.

Ciao ciao, il finale alternativo per Sorrentino

Il regista napoletano, che per È stata la mano di Dio è stato persino ringraziato da Robert De Niro e che ha appena ricevuto due nomination ai Bafta (gli “Oscar britannici”), ha pubblicato su Instagram il finale alternativo, un mash-up musicale-cinematografico in cui il protagonista del film Fabietto (che poi sarebbe lui da piccolo) ascolta della musica seduto su un treno: invece di Napule è di Pino Daniele, la colonna sonora è ovviamente il brano de La Rappresentante di Lista, perfettamente sincronizzata con le immagini. In particolare con le mani, al momento del saluto.

 

Visualizza questo post su Instagra

 

Un post condiviso da paolo sorrentino (@paolosorrentino_real)

Non è stato Sorrentino a creare il mash-up: il regista ha solo condiviso sul proprio profilo Instagram la versione “alternativa” del finale film ideata dalla pagina “Capuano dà consigli di vita”. Tra i follower che hanno apprezzato il post, Luca Zingaretti e Luisa Ranieri, Valeria Solarino, Serena Dandini e anche lo stesso duo La Rappresentante di Lista, che ha scritto: «Solo amore per te», con un cuoricino.

Ciao ciao, come balla Mattarella

Sempre a proposito della coppia in gara a Sanremo, il brano presentato all’Ariston (nella serata delle cover è stata la volta di Be My Baby delle Ronettes, con Cosmo, Margherita Vicario e Ginevra) è stato utilizzato anche dalla fan page Le Bimbe di Sergio Mattarella per un video-omaggio al presidente rieletto, in cui il capo di Stato balla, grazie a un azzeccato collage, sulle note (e le parole) di Ciao ciao. Esattamente il saluto che aveva dato al Quirinale dopo sette anni, prima di disfare valigie e scatoloni.