Sondaggi, quali sono i partiti che non arrivano al tre per cento

Claudio Vittozzi
25/08/2022

I sondaggi effettuati finora mostrano alcuni candidati noti agli italiani in netta difficoltà con i loro nuovi partiti

Sondaggi, quali sono i partiti che non arrivano al tre per cento

Secondo gli ultimi sondaggi politici, alcuni partiti sono in netta difficoltà per le prossime elezioni. Si tratta di partiti nuovi ma con leader che sono ben noti agli italiani. Ecco quali sono tutti i risultati raccolti finora.

Ci sono diversi partiti che secondo i sondaggi non raggiungono il tre per cento. Ecco quali sono nei dettagli.

Chi sono i soliti noti che sono in difficoltà secondo gli ultimi sondaggi?

Ci sono davvero tanti politici conosciuti dagli italiani che non stanno ottenendo grossi risultati in questa campagna elettorale. Tra questi spicca il nome di Gianluigi Paragone, ex esponente del M5S e ora leader di Italexit, il partito che vede tra i suoi candidati anche Nunzia Schilirò la vice questore sospesa per il green pass. Inoltre, tra coloro in difficoltà secondo gli ultimi sondaggi c’è anche Emma Bonino, con il partito +Europa, il ministro degli affari esteri Luigi Di Maio con il partito Impegno Civico, l’ex sindaco di Napoli Luigi De Magistris con Unione Popolare e Angelo Bonelli del Partito Verdi.

Si ricorda che per la legge elettorale del Rosatellum valida per le prossime elezioni, i partiti devono raggiungere almeno il 3% per la parte proporzionale e dunque ottenere i seggi. Inoltre, i partiti che fanno parte di coalizioni se hanno ottenuto tra l’1% e il 3% riversano proporzionalmente i loro voti agli altri partiti della coalizione, mentre i voti delle liste al di sotto dell’1% vanno persi.

Ci sono diversi partiti che secondo i sondaggi non raggiungono il tre per cento. Ecco quali sono nei dettagli.

I risultati finora dei sondaggi

I sondaggi elettorali che sono stati fatti sono 4. Secondo quello effettuato da Termometro Politico, il partito con la più bassa percentuale è Impegno Civico con lo 0,7% mentre quello con la percentuale più alta è Sinistra Italiana/Verdi con il 2,6%. Il sondaggio di Tecné ha rilevato una percentuale di 2,9% per il partito +Europa e 2,7% per Italexit mentre il partito Noi con l’Italia/Italia al Centro ha ottenuto appena l’1,2%.

Per i Sondaggi BiDiMedia il partito con la percentuale più alta è Italexit con il 2,4% seguito da +Europa con 2,1% mentre tra quelli con la percentuale più bassa c’è Impegno Civico con 0,9% e Unione Popolare con 0,9%. Infine, per il sondaggio G.D.C. i Verdi hanno una percentuale da 3,4% mentre la percentuale più bassa la ottiene il partito Impegno Civico con 0,9%.