Simone Scipio, chi era il poliziotto morto in vacanza a Mykonos

Annarita Faggioni
25/07/2022

Simone Scipio è morto a 29 anni seguito di un incidente con un minibus avvenuto mentre era in vacanza a Mykonos. Il ricordo dell'Arma e degli amici.

Simone Scipio, chi era il poliziotto morto in vacanza a Mykonos

“Era il nostro primo giorno di vacanza, tornavamo dalla spiaggia, rientravamo a casa”. Così gli amici raccontano quanto accaduto al poliziotto Simone Scipio, deceduto a Mykonos mentre era in vacanza a soli 29 anni. Il giovane poliziotto ha lasciato sgomenti quanti lo conoscevano.

Simone Scipio, l’identikit del poliziotto morto a Mykonos

I fatti risalgono allo scorso 20 luglio. Verso le 23, il poliziotto stava percorrendo una strada in quad quando si è scontrato con un minibus nel suo stesso senso di marcia. Il giovane è sbandato ed è finito contro un muro. Poi la corsa in ospedale, dove Simone è arrivato in fin di vita e poi si è spento. Le indagini sono subito scattate e l’autista dei minibus è finito in manette in attesa di ulteriori riscontri.

Il 29enne era un agente scelto delle Volanti della Questura di Roma. Dopo aver frequentato l’ITC Pantaleoni, si era arruolato nelle Forze dell’Ordine. Amava la Roma ed era un grande tifoso. Il giovane si trovava lì in vacanza con amici e colleghi. Anche un collega era rimasto ferito durante l’incidente in cui ha perso la vita il ragazzo, ma se l’è cavata con qualche escoriazione. Il sindacato FSP Polizia ha così salutato il giovane:” Un Collega straordinario, bravissimo ragazzo, educato, leale e sempre sorridente. Non doveva proprio andare così perché così fa male!!! Ti porteremo sempre nel cuore. Riposa in pace e veglia su di noi Simone”.

Cause dell’incidente ancora da chiarire

Le cause dell’incidente stradale che ha provocato la morte del ragazzo sono ancora da accertare. Per il momento, le indagini sono in corso.” Amico e collega dal cuore grande, generoso ed altruista, mi mancheranno le nostre discussioni calcistiche sulla tua Roma e sul nostro bellissimo e così tanto amato lavoro” si legge sulla bacheca di Facebook del giovane per un ultimo saluto.