Shia LaBeouf pensa di diventare diacono grazie a Padre Pio

Fabrizio Grasso
04/01/2024

Il 37enne attore statunitense ha ricevuto il sacramento della cresima il 31 dicembre e ha abbracciato il Cristianesimo. La decisione sarebbe giunta durante le riprese del biopic sul santo di Abel Ferrara nel 2020 in cui ha interpretato il protagonista.

Shia LaBeouf pensa di diventare diacono grazie a Padre Pio

Shia LaBeouf sta meditando di diventare diacono della Chiesa Cattolica. Il 37enne attore di Hollywood, noto per le sue interpretazioni in Holes e soprattutto nella trilogia originale di Transformers, ha infatti intrapreso un vero cammino di fede che lo ha avvicinato alla spiritualità. Il tutto sarebbe nato nel 2020 con le riprese di Padre Pio, biopic sul santo di Pietrelcina diretto da Abel Ferrara in cui ha interpretato il protagonista. A rivelarlo è stato Catholic News Agency, che ha sottolineato come la star abbia ricevuto il sacramento della cresima il 31 dicembre, notizia confermata anche dai frati cappuccini di Winona-Rochester, nel Minnesota, con un post su Facebook. «Mi ha detto spontaneamente di voler diventare diacono», ha spiegato il frate Alexander Rodriguez, che ha recitato anche nel film di Ferrara. «È molto sicuro di questa decisione».

Shia LaBeouf si è avvicinato al cristianesimo durante la lotta all’alcolismo

Figlio di una donna ebrea e di un uomo cristiano, Shia LaBeouf è cresciuto vivendo entrambe le religioni durante la sua infanzia. Lo stesso divo del cinema ha raccontato, come ha ricordato l’Hollywood Reporter, di aver ricevuto il battesimo cattolico e il bar mitzvah ebraico, che indica l’ingresso dei bambini nell’età adulta. Per anni, ha vissuto da agnostico, prima di trovare la fede in uno dei momenti più bui della sua vita. Ha iniziato a interessarsi alla religione e soprattutto al cattolicesimo fra il 2014 e il 2016, quando la sua carriera sul grande schermo iniziò a rallentare per via di continui problemi di alcolismo, che lo portarono a meditare di togliersi la vita. Nel dicembre 2020 è stato anche citato in giudizio dall’ex fidanzata e cantautrice FKA Twigs che lo accusò di violenza sessuale, aggressione e inflizione di stress emotivo.

Shia LaBeouf ha abbracciato il cattolicesimo e medita di farsi diacono. L'attore di Hollywood ha abbracciato la fede con il biopic Padre Pio.
Shia LaBeouf alla premiere di Honey Boy a Los Angeles (Getty Images).

Allontanatosi da sua madre, ad agosto 2023 ha raccontato al vescovo Robert Barron, che ha celebrato tra l’altro la messa per la sua Confermazione, di aver trovato in Dio una speranza per continuare a vivere. Shia LaBeouf ha spiegato come abbia percepito, mentre si preparava per il film di Ferrara, una presenza in grado di metterlo sulla strada della guarigione. Ha trascorso infatti molto tempo al fianco dei frati cappuccini nel convento di Santa Ines, in California, immergendosi nelle Sacre Scritture. «Leggendo i Vangeli, ho percepito un Cristo diverso da quello che conoscevo», ha spiegato a Christian News Agency. «Una sua versione meno fragile e più decisa». Decisivo durante il suo cammino di fede anche Mel Gibson, che lo ha preso sotto la sua ala e indirizzato alla fede cattolica. «Mi ha sempre sostenuto», ha detto LaBeouf all’Hollywood Reporter. «Anche nei momenti peggiori».