Sarabanda mobile

Fabrizio Grasso
14/10/2021

Non solo Shazam. Ogni device può vantare app differenti per riconoscere le canzoni in riproduzione nelle vicinanze. Ecco come usarle.

Sarabanda mobile

Oggigiorno viviamo circondati dalla musica. Radio e app di riproduzione ci accompagnano e alleggeriscono la nostra vita. Capita sempre più spesso, però, di non riconoscere i brani che ascoltiamo. Che si tratti di nuovi singoli degli artisti preferiti o figure che si affacciano sul panorama nazionale e internazionale, talvota rimaniamo con l’amaro in bocca perché non sappiamo come reperire la canzone appena finita.

Ed è qui che arriva il soccorso della tecnologia, grazie ad app sempre aggiornate in grado di riconoscere le canzoni anche da una sola nota. Da Shazam a Siri, passando per Google Assistant, ecco i migliori servizi e app di riconoscimento musicale scelti da Wired con caratteristiche e modalità di utilizzo.

Le migliori app di riconoscimento musicale per smartphone o tablet

Shazam, il cult dai mille optional

La conoscono tutti, la usano tutti, ma probabilmente nessuno conosce ancora tutte le sue funzionalità. Shazam rappresenta il servizio pioniere del riconoscimento musicale su device sin dalla sua prima apparizione nel lontano 1999. Dal 2018 l’app è proprietà di Apple, ma è ancora disponibile anche su tutti i dispositivi che montano il sistema Android. Oltre a individuare praticamente qualsiasi brano mai inciso nel panorama discografico mondiale, è in grado di fornire più servizi e optional di ogni altro. Dai testi sincronizzati per cantare assieme agli artisti preferiti ai collegamenti con i migliori servizi di streaming (Spotify, Apple Music o Amazon Music), senza dimenticare una facile condivisione su tutti i social media.

Google Assistant, l’app per fischiettare

Google è stata una delle prime a concentrare le sua produzione su app in grado di riconoscere i brani musicali in riproduzione nelle vicinanze. E non ha mai smesso di migliorare i propri servizi, oggi ancora più precisi grazie al supporto offerto dall’assistente vocale e intelligente che la stessa azienda ha implementato su ogni device. Su qualsiasi dispositivo Android è sufficiente pronunciare le parole «Ok, Google» per attivarlo. Su iPhone invece il processo richiede un passaggio ulteriore, dato che bisognerà aprire l’app di Google per poter usufruire del suo aiuto. A questo punto basterà chiedere all’assistente vocale «Qual è questa canzone?» e l’app farà il resto. Non solo, fornirà anche link diretti a Youtube o Spotify per ascoltare il brano dall’inizio. Finita qui? Nemmeno per sogno. Grazie agli ultimi aggiornamenti, ora Google è in grado di riconoscere un brano anche se a canticchiarlo o fischiettarlo è l’utente. Provare per credere.

Siri, l’ideale per i proprietari di iPhone

iPhone, iPad, Apple Watch. Qualsiasi dispositivo della Mela di Cupertino è dotato ormai di Siri, l’assistente intelligente a comando vocale dell’azienda del compianto Steve Jobs. Oltre a fornire informazioni sul meteo, traffico in strada o ricordare gli appuntamenti sulla propria agenda, è in grado anche di riconoscere un brano musicale. Basta pronunciare «Ehi Siri» o, in caso di uno smartwatch, premere a lungo la corona digitale per attivarlo. A questo punto è sufficiente chiedere all’app di riconoscere la canzone e il gioco è fatto. Sempre all’avanguardia, qui invece Apple deve cedere lo scettro al Google Assistant. Siri infatti non è in grado di riconoscere un brano se fischiettato dall’utente, ma deve avere accesso esclusivamente al suono originale.

https://www.youtube.com/watch?v=fhLGBY5_0zU

Now Playing, l’esclusiva dei Google Pixel

Fra i device preferiti di Wired, in senso assoluto, non mancano mai i Google Pixel. I nuovi smartphone dell’azienda californiana infatti rappresentano uno dei migliori affari per il rapporto qualità-prezzo che si possa trovare sul mercato. Se ne possedete uno e non volete ricorrere al Google Assistant o a Shazam, potete tranquillamente utilizzare l’app Now Playing, esclusiva di questo tipo di device. Per attivarlo è sufficiente andare nella categoria Impostazioni e seguire il percorso  Suono e vibrazioniAvanzateNow Playing. A questo punto, ogni volta che sentirete una canzone nelle vicinanze, il device vi presenterà automaticamente titolo e artista sulla schermata di blocco, salvando la cronologia in una sezione personale delle impostazioni.