Sergio Barzetti, chi è e cos’ha detto lo chef finito al centro delle polemiche per la frase sulle donne

Alberto Muraro
21/12/2023

Critiche per un'uscita fuori luogo pronunciata in diretta a È sempre mezzogiorno in presenza della conduttrice Antonella Clerici. Immediate le scuse di entrambi.

Sergio Barzetti, chi è e cos’ha detto lo chef finito al centro delle polemiche per la frase sulle donne

In occasione della puntata di È sempre mezzogiorno trasmessa su Rai 1 giovedì 21 dicembre, Antonella Clerici si è sentita in dovere di chiedere scusa personalmente ai suoi telespettatori per un’uscita infelice da parte di uno dei suoi collaboratori, lo chef Sergio Barzetti, presente in trasmissione appena due giorni prima. Ecco chi è e che cosa ha dichiarato in diretta.

Sergio Barzetti, chi è e cos’ha detto lo chef a È sempre mezzogiorno

Berzetti è nato a Milano ma vive a Malnate, in provincia di Varese (dove ha anche aperto un ristorante) insieme alla moglie Laura, dalla quale ha avuto una figlia. È stato ospite fisso al vecchio programma di Antonella Clerici La prova del cuoco, grazie al quale il grande pubblico ha imparato a conoscerlo e ad apprezzarlo. La sua esperienza in tv, tuttavia, non gli ha impedito di commettere uno scivolone che ha acceso le polemiche sul web e non solo. A un certo punto la conduttrice ha scherzato sugli effetti del vino a tavola dichiarando: «Quanto ne metto? Un bicchiere? E il resto cosa ne facciamo? Lo beviamo, nel frattempo. E da lì, da cosa nasce cosa». Al che Barzetti ha replicato dicendo: «E poi vai a fare una cosa importante: vai a stordire la preda». E ancora: «Quando pasturavo mia moglie, cercavo di inseguirla dandole da bere per stordirla. Non sapevo che era astemia».

La reazione di Antonella Clerici e le scuse di Barzetti

La conduttrice si è subito irrigidita ascoltando le frasi del cuoco, e ha immediatamente replicato precisando: «Detto così, non è carino». Travolto dalle polemiche, Berzetti ha poi fatto mea culpa sui social, scrivendo su Instagram: «In queste ore ho avuto modo di riflettere su ciò che è accaduto. Ho riascoltato quello che ho detto e, soprattutto grazie al confronto con la mia famiglia, ho capito perché quelle parole sono profondamente sbagliate. Mi scuso con tutte le donne, con mia moglie, con Antonella e con tutte quelle persone che si sono giustamente indignate di fronte a quelle parole inopportune. Questa esperienza, e la discussione che ne è generata, mi serviranno per non commettere lo stesso errore».