Schindler’s List – La lista di Schindler stasera su Rete 4: trama, cast e curiosità

Redazione
27/01/2024

Capolavoro di Steven Spielberg vincitore di sette premi Oscar. Racconta la vera storia di Oscar, un industriale tedesco che, mettendo a rischio la propria vita, durante gli anni della Shoah riuscì a salvare migliaia di ebrei.

Schindler’s List – La lista di Schindler stasera su Rete 4: trama, cast e curiosità

Stasera 27 gennaio 2024 andrà in onda sul canale Rete 4 il film Schindler’s List – La lista di Schindler dalle ore 21.20. Il regista della pellicola del 1993 è Steven Spielberg e nel cast ci sono Liam Neeson, Ben Kingsley, Ralph Fiennes, Caroline Goodall e Jonathan Sagall.

Schindler's List - La lista di Schindler stasera su Rete 4: trama, cast e curiosità
Schindler’s List – La lista di Schindler (X).

Schindler’s List – La lista di Schindler, trama e cast del film in onda stasera 27 gennaio 2024 su Rete 4

Cracovia, 1939. Il protagonista, l’imprenditore tedesco Oskar Schindler (Liam Neeson), approfitta del conflitto tra la Germania nazista e la Polonia per avviare una fabbrica di pentole e tegami da fornire all’esercito tedesco. Collaborando con l’ebreo Itzhak Stern (Ben Kinglsey), Schindler impiega oltre 1.000 ebrei (la famosa “lista”), proteggendoli dai campi di concentramento. Tuttavia, l’arrivo dell’ufficiale nazista Amon Goeth (Ralph Fiennes) mette a rischio questo equilibrio, portando Schindler a comprendere l’orrore del nazismo e a desiderare di salvare più vite possibile.

Schindler’s List – La lista di Schindler, cinque curiosità sul film

Il film è ispirato a un romanzo

La pellicola è ispirata al romanzo La lista di Schindler di Thomas Keneally ed è basata sulla vera storia di Oskar Schindler, un imprenditore tedesco ricordato per aver salvato più di 1.000 ebrei dallo sterminio della Shoah.

Le nomination agli Oscar e le categorie vinte

Il capolavoro di Spielberg ha ricevuto ben 12 nomination agli Oscar e ha vinto sette statuette, tra cui quelle per il miglior film e la miglior regia. È considerato uno dei migliori film della storia del cinema.

Il film è stato girato interamente in bianco e nero

La caratteristica saliente del film è quella di essere stato girato interamente in bianco e nero, fatta eccezione per quattro scene. La prima è quella iniziale, in cui si vedono due candele spegnersi. Nella seconda e nella terza appare invece una bambina con un cappotto, solo quest’ultimo colorato di rosso, dapprima durante il rastrellamento del ghetto e poi durante la riesumazione delle vittime. Infine, è interamente a colori la sequenza finale del film, quando, ai giorni nostri, vengono deposti i sassi sulla tomba del vero Oskar Schindler presso il cimitero di Gerusalemme.

Gli incassi stratosferici

La pellicola è stata un successo al botteghino, guadagnando 322 milioni di dollari in tutto il mondo con un budget di 22 milioni. Nel 1998 l’American Film Institute l’ha inserito al nono posto della classifica dei migliori 100 film statunitensi di tutti i tempi. 10 anni dopo, nella lista aggiornata, è salito all’ottavo posto.

Le location delle riprese

Le riprese del film furono eseguite interamente a Cracovia e dintorni. Inizialmente le scene avrebbero dovuto essere girate al campo di concentramento di Auschwitz, tuttavia pare che, appena iniziate le riprese, si ruppe una cinepresa e questo fu interpretato da Spielberg come un “segno”. Inoltre, la comunità ebraica si oppose nel continuare a usare indiscriminatamente Auschwitz come set per i film sulla Shoah. Fu dunque scelto il campo di concentramento di Kraków-Plaszów, sebbene sia stato ricostruito su un finto set cinematografico utilizzando le piantine originali dell’epoca.