Da Santocielo a Ferrari, 7 film al cinema fra comicità, biopic e musical

Fabrizio Grasso
09/12/2023

Ficarra e Picone guidano le uscite in sala, mentre Adam Driver è il fondatore del Cavallino. Consigliati Adagio di Stefano Sollima e Wonka con Timothée Chalamet. Oltre alla versione restaurata de La grande abbuffata con Mastroianni e Tognazzi.

Da Santocielo a Ferrari, 7 film al cinema fra comicità, biopic e musical

Attese uscite e grandi ritorni sono pronti a conquistare le sale cinematografiche. Già in programmazione Un Colpo di Fortuna, l’atteso film di Woody Allen che potrebbe anche segnare la fine della sua carriera. «Ho tante idee per girare altri progetti, ma non so ho la stessa voglia di prima», aveva detto l’87enne regista a Venezia. Nei cinema italiani anche Prendi il volo, animazione firmata Illumination (Minions) con le voci di Serena Rossi e Francesco Scianna. Grande affollamento invece il 14 dicembre. In arrivo Ferrari, biopic di Michael Mann con Adam Driver, e Wonka, adattamento musical del classico di Roald Dahl. Spazio infine anche per Adagio, nuovo progetto di Stefano Sollima, e per Santocielo, che segna il ritorno in sala del duo Ficarra e Picone. Per gli amanti del vintage, invece, l’11 ci sarà La grande abbuffata, cult con Ugo Tognazzi e Marcello Mastroianni.

Da Woody Allen a Ficarra e Picone, i film da vedere al cinema in settimana

Un Colpo di Fortuna, il possibile addio al cinema di Woody Allen

In programmazione già da giovedì 6 dicembre, Un Colpo di Fortuna (in originale Coup de Chance) è l’ultimo film di Woody Allen, il 50esimo della sua lunga carriera. La trama si svolge a Parigi, dove vivono Fanny e Jean, una coppia apparentemente perfetta. Entrambi infatti sono fieri della propria vita, abitano in uno dei quartieri più benestanti della capitale francese e manifestano il loro amore reciproco con la stessa passione del primo giorno. Tutto cambia però quando la donna incontra Alain, ex compagno di classe al liceo, di cui si invaghisce all’improvviso. Nel cast Lou de Laage, Melvil Poupaud e Niels Schneider. Direttore della fotografa è Vittorio Storaro, già premio Oscar per Apocalypse Now e L’ultimo imperatore. Entusiasta la critica, che lo ha definito uno dei migliori film di Allen da decenni.

Prendi il volo, il nuovo film dai creatori dei Minions

Già sulla cresta dell’onda con i simpatici Minions e la saga di Cattivissimo Me, Illumination torna con Prendi il volo, film di animazione già in sala dal 7 dicembre. Coproduzione statunitense e francese, racconta la vita di una famiglia di anatre, i Mallard, intrappolata in una routine senza fine. Mack, un padre iperprotettivo e fermo nelle sue decisioni, è contento di tenere al sicuro i propri cari, ma sua moglie Pam è in cerca di nuovi orizzonti. Vuole infatti mostrare ai figli Dax e Gwen che c’è un intero mondo da scoprire. Intraprenderanno un viaggio che li porterà a New York e in Giamaica, permettendo di conoscere molto meglio se stessi. Fra i doppiatori originali spiccano Kumail Nanjiani, Elizabeth Banks e Danny DeVito. In italiano, i genitori hanno la voce di Francesco Scianna e Serena Rossi.

La grande abbuffata, Tognazzi e Mastroianni in versione non censurata

Lunedì 11 dicembre tornerà invece in sala La grande abbuffata, cult del 1973 con Ugo Tognazzi, Michel Piccoli e Marcello Mastroianni. In occasione dei 50 anni dall’uscita, il capolavoro di Marco Ferreri sbarcherà nella sua versione integrale e non censurata, con la qualità dell’immagine in Ultra HD. Il film segue quattro comici e amanti del cibo che si riuniscono in una villa per compiere un suicidio gastronomico, ossia mangiare fino a morire in indigestione. Per la loro ultima cena, ospitano anche tre prostitute e una maestra elementare che, nessuno sa perché, si unisce alla missione. Fra dissolutezza e gola, prende vita un black humor che mostra decadenza e indecenza umane. Il restauro è opera di Cat People, che ha già lavorato su Profondo rosso di Dario Argento e Cannibal Holocaust di Ruggero Deodato.

Ferrari, Adam Driver è il fondatore del Cavallino per Michael Mann

Michael Mann, già autore di Alì e The Aviator, dirige un cast stellare in Ferrari, film che adatta per il cinema la biografia Enzo Ferrari: The Man and the Machine di Brock Yates. Nell’estate del 1957, il protagonista ed ex pilota di auto da corsa è in crisi, dopo che la bancarotta ha fatto capitolare l’azienda che aveva fondato con la moglie Laura 10 anni prima. Per riprendere le redini della sua vita, decide di puntare tutto sulla Mille Miglia da Brescia a Roma, iscrivendo quattro piloti. Ferrari ha il volto di Adam Driver, mentre Penelope Cruz veste i panni di Laura. Patrick Dempsey è Pietro Taruffi, mentre Shaileene Woodley interpreta l’amante Lina Lardi. In corsa per il Leone d’Oro a Venezia, sarà in sala dal 14 dicembre.

Adagio, il ritorno al cinema di Stefano Sollima

Dopo ACAB – All Cops are Bastards e Suburra, Stefano Sollima chiude la trilogia sulla criminalità a Roma con Adagio, di cui è anche sceneggiatore e produttore. La trama segue il 16enne Manuel, adolescente che spera di godersi la vita ma che deve occuparsi del padre anziano. Un giorno alcuni Carabinieri corrotti lo ricattano costringendolo a girare dei video durante il party privato di un rinomato politico fra prostitute e cocaina. Il giovane però si dà alla fuga e si unisce a tre superstiti della Banda della Magliana. Nel cast Pierfrancesco Favino, Toni Servillo, Valerio Mastandrea, Adriano Giannini e Gianmarco Franchini. Il film, al cinema dal 14 dicembre, segna anche il ritorno in Italia del regista che oltreoceano ha diretto Soldado con Benicio del Toro e Senza rimorso con Michael B. Jordan. La colonna sonora è invece opera dei Subsonica.

Wonka, il nuovo adattamento del cult di Roald Dahl

Nel 1971 fu Gene Wilder, nel 2005 Johnny Depp. A 18 anni dall’ultimo adattamento, Willy Wonka torna al cinema con il volto del giovane Timothée Chalamet, noto per Chiamami col tuo nome e Dune. Paul King dirige infatti Wonka, musical in uscita il 14 dicembre, che funge da prequel al romanzo cult di Roald Dahl. La trama infatti segue un giovane Willy mentre compie i suoi primi viaggi attorno al mondo, molto prima di fondare la sua celebre fabbrica di cioccolato. Inventore e mago, ma soprattutto mastro dolciario, mostrerà come le cose migliori nascano sempre grazie a un sogno. Nel cast anche Olivia Colman, Rowan Atkinson e Hugh Grant nei panni degli Umpa Lumpa. Secondo alcune fonti britanniche, il regista e Chalamet avrebbero sofferto ripetuti mal di stomaco per i troppi dolciumi sul set.

Santocielo, Ficarra e Picone al cinema in tempo per Natale

Il 14 dicembre si dimostra pieno di novità con l’arrivo in sala di Santocielo, commedia natalizia e ottavo film del duo siciliano Ficarra e Picone. La trama inizia con Dio che, sconcertato per lo stato del mondo, pensa di scatenare un secondo diluvio universale, privando l’uomo della salvifica arca. La democrazia che vige in Paradiso però lo convince a inviare un nuovo Messia. L’angelo Valentino avrà il compito di toccare il grembo della prescelta per dare alla luce il salvatore ma, giunto sulla Terra, si imbatte in Salvo, con cui si ubriaca in un locale. Mentre alticci si trovano per strada rischiano di essere investiti e Valentino, cercando di salvare l’amico, gli sfiora involontariamente il grembo, creando un enorme caos. Nel cast Barbara Ronchi, Giovanni Storti e Maria Chiara Giannetta.