Sanremo 2022, non solo Soldi: le 5 canzoni più famose di Mahmood

Redazione
02/02/2022

Dalla celebre Barrio al featuring con Elisa in Rubini. La carriera di Mahmood dopo il successo a Sanremo lo ha riportato sul palco dell'Ariston: ecco i successi degli ultimi 3 anni.

Sanremo 2022, non solo Soldi: le 5 canzoni più famose di Mahmood

Sanremo 2022 è appena iniziato ma c’è già chi gode dei favori della critica e del pubblico. Mahmood e Blanco erano i grandi favoriti della vigilia e dopo la prima serata hanno confermato quanto si ipotizzava. La sala stampa ha votato Brividi come miglior canzone tra le 12 che sono state cantate e i due sono schizzati in vetta alla classifica, con l’approvazione del mondo social. Mahmood, artista molto amato e già vincitore del Festival di Sanremo 2019 con Soldi, è stato il più twittato della serata tra gli artisti, con quasi 80mila riferimenti, tag e hashtag su Twitter. Cinque i dischi di platino vinti da Alessandro Mahmood, cantautore e rapper italiano classe ’92. Ecco quali sono i 5 successi più famosi oltre Soldi, la canzone che lo ha lanciato, firmati dall’artista.

Sanremo 2022, non solo Soldi: le 5 canzoni più famose di Mahmood. Da Barrio a Rubini, ecco i singoli che hanno reso grande l'artista 29enne
Mahmood durante un evento di Radio Italia (Getty)

Non solo Soldi, le cinque canzoni più famose di Mahmood

Barrio

Pochi mesi dopo la vittoria a Sanremo 2019 con Soldi, Mahmood ha lanciato quello che sarebbe stato il suo secondo grande successo. Si tratta di Barrio, pubblicata il 30 agosto dello stesso anno e secondo disco di platino dell’artista. Mahmood parla della periferia e di quei quartieri difficili in cui è cresciuto, riprendendo un termine del vocabolario spagnolo espressamente riferito a luoghi in cui la difficoltà della vita quotidiana diventa normalità. Oltre 92 milioni di visualizzazioni raggiunte sul proprio canale Youtube ufficiale e quarto posto raggiunto nella classifica italiana nelle settimane del lancio.

Rapide

Il 16 gennaio del 2020 Mahmood lancia quello che è presto diventato il suo terzo singolo disco di platino: Rapide. Dopo l’annuncio su Instagram, la canzone risale velocemente le classifiche fino al quinto posto, alla vigilia dell’avvento del Covid. La pandemia annulla i concerti di tutti gli artisti a livello mondiale, compreso Mahmood, che si “consola” con i numeri di vendite e visualizzazioni social della sua ultima creatura. 52 milioni di views su Youtube per un brano che racconta un cantante diverso, molto distante dai ritmi di Soldi ma con lo stesso sguardo rivolto al passato, probabilmente a una storia d’amore appena conclusa. Mahmood mostra un altro lato di sé, introspettivo e fragile, con quelle lacrime che sono «Sono rapide chiuse nell’iride».

Inuyasha

Il 2021 si apre con un’altra hit molto ascoltata nelle radio di tutta Italia ed Europa, Inuyasha. Dopo il successo di Dorado, altro disco di platino in collaborazione con Sfera Ebbasta e Feid, il nuovo singolo pubblicato proprio un anno fa torna sulle sonorità di Rapide. Lo fa, però, con una forte simbologia dietro, quello del personaggio nato dalla matita Rumiko Takahashi, a cui Mahmood si ispira parlando di sé, intento a tenere nascosta la sua parte più oscura come il mezzo demone del celebre manga giapponese. «Metterò il peggio di me, Dentro a una crisalide ,Per non farti più male, Se lo farai anche te» recita, ad esempio, una parte del ritornello.

Klan

C’è invece il dualismo tra terra e cielo nella scelta canora e video del singolo Klan, altro successo del 2021. Uscito nello scorso maggio, il brano parla di una costante ricerca di felicità, tra tempesta e solitudine. Con le braccia al cielo, nello splendido scenario del museo all’aperto Fiumara d’arte, in provincia di Messina, Mahmood si proietta verso l’Olimpo, quello stesso citato nel titolo dell’album: Ghettolimpo.

Rubini

L’ultimo singolo entrato in rotazione nelle radio e cantato da gran parte degli italiani è stato Rubini, che Mahmood ha firmato insieme ad Elisa. Paradossale che proprio la cantante italiana sia una delle principali antagoniste con cui si dovrà confrontare durante il Festival. Pubblicata a fine agosto, la canzone si focalizza stavolta sulla sua adolescenza, vista però con gli occhi e il distacco del suo essere adulto. Le prime relazioni, le delusioni e i momenti difficili, ma anche gli amici e la spensieratezza: Mahmood si affida a Rubini e si lascia trasportare dal ritmo, insieme alla voce di Elisa.

Sanremo 2022, non solo Soldi: le 5 canzoni più famose di Mahmood. Da Barrio a Rubini, ecco i singoli che hanno reso grande l'artista 29enne
Mahmood all’Eurovision (Getty)

Mahmood: le collaborazioni con altri artisti

Un passaggio obbligato merita, sicuramente, la canzone Calipso. Il brano, uscito il 26 aprile 2019, è di Charlie Charles ma l’apporto di Mahmood, insieme a Fabri Fibra e Sfera Ebbasta, è stato determinato per il successo del singolo. L’artista, fresco vincitore di Sanremo soltanto un paio di mesi prima, raggiunse così il primo posto in classifica seppur con un pezzo non direttamente legato alla sua firma. Altro disco di platino nella collezione e l’ennesima dimostrazione di quanto il suo talento sia importante anche in chiave collaborazioni. Un paio d’anni prima era stato proprio Fabri Fibra a volerlo con sé per il singolo Luna. Tra le altre collaborazioni è da sottolineare quella con Marracash nel pezzo Non sono Marra – La pelle, o il sodalizio con Zucchero in Natural Blues, cover di Moby.