Crisi dello Stretto di Formosa, Roger Waters sta con la Cina: «Taiwan ne fa parte»

Redazione
07/08/2022

In un'intervista alla Cnn, il cofondatore dei Pink Floyd ha commentato così la crisi dello Stretto di Formosa. E non ha risparmiato accuse a Joe Biden per la guerra in Ucraina.

Crisi dello Stretto di Formosa, Roger Waters sta con la Cina: «Taiwan ne fa parte»

«Taiwan non è circondata dalla Cina, Taiwan è parte della Cina e questo è stato accettato dall’intera comunità internazionale fin dal 1948. Se non lo sai, non ti stai documentando abbastanza. Vai e studia». Così, in modo piuttosto piccato, Roger Waters ha risposto a Michael Smerconish, durante un’intervista esclusiva alla Cnn. Il breve video, che riprende la leggenda del rock mentre sottolinea le ragioni cinesi sulla questione taiwanese, è diventato virale sui social.

Roger Waters, le accuse a Biden e alla Nato

Durante l’intervista, il conduttore Smerconish ha messo in discussione gli elementi apertamente politici del tour di Waters, “This Is Not A Drill”. Ad esempio, un montaggio che bolla Joe Biden come un criminale di guerra. «Tanto per cominciare sta alimentando il fuoco in Ucraina. Perché gli Stati Uniti d’America non incoraggiano Zelensky a negoziare, evitando la necessità di questa orribile, orrenda guerra?». L’ex voce e basso dei Pink Floyd ha poi aggiunto: «Il conflitto riguarda fondamentalmente l’azione e la reazione della Nato che si spinge fino al confine russo, cosa che aveva promesso di non fare quando Gorbaciov negoziò il ritiro dell’Urss dall’intera Europa orientale». Poi la conversazione si è spostata su quanto sta accadendo nello Stretto di Formosa.

Crisi dello Stretto di Formosa, Roger Waters sta con la Cina: «Taiwan ne fa parte». Lo ha detto in un'intervista alla Cnn.
II logo del tour di Roger Waters.

Roger Waters, l’impegno nella difesa dei diritti umani

Appena due giorni fa Waters, tra i musicisti più impegnati nella difesa dei diritti umani, ha scelto di sostenere le attività di soccorso in mare di ResQ, associazione italiana nata alla fine del 2019. «Vi ho mandato una donazione, una goccia nell’oceano, per aiutare i nostri fratelli e sorelle che si trovano in mare, in balia dei trafficanti di esseri umani e delle onde. Ammiro molto il lavoro che fate», ha scritto in una lettera la leggenda del rock.

Crisi dello Stretto di Formosa, Roger Waters sta con la Cina: «Taiwan ne fa parte». Lo ha detto in un'intervista alla Cnn.
Roger Waters intervistato dalla Cnn.