La regina Elisabetta non parteciperà al Remembrance Sunday: problemi alla schiena

Redazione
14/11/2021

Una nota di Buckingham Palace ha comunicato il forfait della sovrana alla celebrazione per ricordare i caduti della Prima guerra mondiale. Sarebbe stato il ritorno in pubblico dopo tre settimane di riposo impostole dal medico.

La regina Elisabetta non parteciperà al Remembrance Sunday: problemi alla schiena

Problemi alla schiena. Così la regina Elisabetta non parteciperà alle celebrazioni per il Remembrance Sunday, la cerimonia che ricorda la fine della Prima guerra mondiale e quanti nel conflitto hanno perso la vita. La regina sarebbe dovuta tornare proprio oggi ad apparire in pubblico, dopo una pausa dovuta ad alcuni problemi di salute. E invece, dovrà rimandare ancora una volta l’appuntamento. «La Regina, dopo aver avuto uno stiramento ha deciso questa mattina con grande rammarico che non potrà partecipare al Remembrance Sunday Service di oggi al Cenotafio di Londra», hanno fatto sapere da Buckingham palace. Aggiungendo nella stessa nota che: «La regina è molto delusa per non poter essere presente».

Per Elisabetta sarebbe stato il ritorno in pubblico

Elisabetta ha 95 anni e, come accennato, smaltite le tre settimane di riposo sarebbe dovuta tornare agli impegni istituzionali proprio oggi, 14 novembre 2021. Un modo per restituire ulteriore normalità a un evento, da sempre molto sentito, ma ridimensionato negli ultimi tempi a causa della pandemia da Covid19. Saranno presenti, infatti, circa 10 mila veterani, centinaia di militari oltre al pubblico delle grandi occasioni. In prima fila, naturalmente, il primo ministro Boris Johnson. Quest’ultimo si unirà ai membri della famiglia reale per deporre una corona di fiori ai piedi del monumento ai caduti situato nel centro di Londra. Saranno regolarmente presenti il principe Carlo, la duchessa di Cornovaglia e il duca e la duchessa di Cambridge, William e Kate. Alle 11 locali, un’ora più tardi in Italia, in tutto il Regno Unito, poi verrà osservato un minuto di raccoglimento in memoria dei caduti nei vari conflitti.