Da James Bond a Paddington, la regina Elisabetta in chiave pop

Fabrizio Grasso
09/09/2022

Si è buttata (per finta) con un paracadute dopo essere stata scortata da 007 e ha preso un tè con l’orso Paddington. Ha scherzato con gli Obama e le sono state dedicate, nel bene e nel male, numerose canzoni. Il lato pop di Elisabetta.

Da James Bond a Paddington, la regina Elisabetta in chiave pop

Formale e rigida, ma anche scherzosa e disponibile. La regina Elisabetta ha saputo concedere ai sudditi britannici e al mondo intero un’immagine unica. Conciliando perfettamente la sua carica istituzionale con un volto privato semplice, ha ispirato cantanti e registi, ma anche artisti. La sua figura è protagonista di decine di film e di numerose canzoni, alcune anche polemiche. Dai Queen ai Beatles, fino ad arrivare ai Sex Pistols e agli Smiths sono tanti i musicisti che hanno inciso un brano pensando alla regina Elisabetta. Ecco alcuni dei momenti pop dei 70 anni di regno di Lilibeth, tra cui il memorabile cortometraggio per le Olimpiadi di Londra 2012.

Regina Elisabetta, i momenti pop più memorabili 

1. Olimpiadi Londra 2012 e Invictus Games 2016, Elisabetta con 007 e Obama

Fra i momenti pop più indimenticabili della regina Elisabetta c’è senza dubbio il corto per le Olimpiadi di Londra 2012. La sovrana infatti giunge allo stadio di Wembley per la cerimonia di apertura con una scorta eccezionale. Al suo fianco, durante il viaggio, c’è nientemeno che James Bond in persona, allora già con il volto di Daniel Craig. Nello spot, 007 entra a Buckingham Palace per prelevare la monarca dal suo studio personale e prendere l’elicottero verso lo stadio, non prima di aver salutato i suoi amati cagnolini. Infine, un lancio con il paracadute – opportunamente realizzato con le controfigure – prima di apparire sulle tribune in attesa della cerimonia.

Quattro anni dopo, Elisabetta è stata protagonista di un altro simpatico spot. Accanto a lei il nipote Harry, con cui ha presentato gli Invictus Games 2016, i giochi riservati ai reduci di guerra di Usa e Regno Unito. Nel corso di una conversazione privata, Harry riceve un videomessaggio da Michelle Obama, allora first lady degli Stati Uniti, che assieme al marito Barack e tre veterani, lancia la sfida alla regina con un «Attenta a ciò che vuoi». Elisabetta allora accenna un sorriso ironico prima di commentare in modo sarcastico «Oh, davvero? Per favore».

2. Giubileo di Platino, il duetto in mondovisione con l’orso Paddington

Altro momento topico ha visto la regina Elisabetta prendere un tè con Paddington. Il celebre orsetto, personaggio letterario inglese per bambini, è stato protagonista di un breve video per il Giubileo di Platino lo scorso giugno. Nel filmato, pubblicato anche sui canali ufficiali della corona britannica, è possibile vedere la regina a tavolo con Paddington, presente a Buckingham Palace per offrire i suoi omaggi alla sovrana e farle i suoi auguri per la festa. Il tutto ovviamente con la tradizionale ironia e comicità che da sempre contraddistinguono l’orsetto. Memorabile la battuta di Elisabetta che estrae un sandwich dalla borsetta. Paddington ha riservato oggi un suo ultimo saluto con un semplice «Thank You Ma’am, for everything».

3. Borsette e abiti color pastello, Elisabetta sapeva far tendenza

Inimitabili poi i suoi look, sempre contraddistinti da abiti e accessori color pastello. Mise monocromatiche e cappelli a falde larghe, fino ai guanti, le spille e le celeberrime borsette rettangolari. Elisabetta II ha influenzato il mondo anche con il suo modo di vestire, dando vita a uno stile ancora oggi unico. Fra i suoi colori preferiti meritano una menzione speciale il giallo canarino, solitamente protagonista di cerimonie felici come nozze e battesimi, il viola e il turchese, ma anche il verde e l’immancabile rosa. Karl Lagerfeld, stilista e fotografo tedesco, ha sempre sostenuto come Elisabetta non sia mai apparsa fuori luogo.

Protagonista di canzoni e film, ma non solo. Elisabetta II è stata scortata da 007 e ha preso un tè con Paddington. E ha una Barbie personale.
La regina Elizabeth II con Meghan, moglie di Harry, nel 2018 con un abito color pastello (Getty)

4. Omaggi e polemiche, i brani di Sex Pistols e Beatles

Tanti anche gli artisti che hanno deciso di dedicare un loro brano alla regina oppure di trarne ispirazione. I Queen, durante i loro concerti con Freddie Mercury, erano soliti esibirsi con una cover dell’inno nazionale opportunamente arrangiata in chiave rock da Brian May. La canzone chiude anche il celebre album A Night At the Opera, seguendo un capolavoro come Bohemian Rhapsody. Impossibile poi non citare Her Majesty dei Beatles, scritta da Paul McCartney che definisce la regina «a pretty nice girl», una donna assai carina.

Non mancano poi i brani di protesta, come il famoso God Save the Queen dei Sex Pistols che ritrassero la sovrana bendata e con la bocca coperta. Johnny Rotten & Co. infatti non hanno mai nascosto dispiaceri nei confronti della corona. Spazio anche agli Stone Roses con Elizabeth My Dear e agli Smiths, autori di The Queen is Dead.

 

Gary Barlow, membro storico della band Take That con Robbie Williams, ha realizzato quest’anno Sing, eseguita per commemorare il Giubileo di Platino.

5. Una Barbie personale per il suo 96esimo compleanno

Poteva la regina Elisabetta II non avere la sua Barbie personale? Mattel, azienda che produce le famose bambole giocattolo, ha omaggiato la sovrana con un modellino che ne ritrae le fattezze in abiti regali. È sbarcata online lo scorso 21 aprile, giorno del suo 96esimo compleanno, in vista del successivo Giubileo di Platino celebrato a giugno. La regina è ritratta con uno sfarzoso abito color avorio con nastro blu, spilla d’argento e varie decorazioni d’ordinanza. In testa, una tiara ispirata al diadema che indossò nel giorno del suo matrimonio. Mattel ha preso ispirazione dal look che Elisabetta II sfoggiò nel 2019 per la visita ufficiale di Donald e Melania Trump.

Protagonista di canzoni e film, ma non solo. Elisabetta II è stata scortata da 007 e ha preso un tè con Paddington. E ha una Barbie personale.
La Barbie con le fattezze di Elisabetta II per il suo 96esimo compleanno (Twitter)