Il principe abusivo stasera su Rai 1: trama cast e curiosità

Claudio Vittozzi
07/12/2023

Commedia scritta, diretta e interpretata da Alessandro Siani: Antonio è un ragazzo scansafatiche che si ritroverà in un castello reale, invischiato in una sorta di gossip con la principessa Letizia, interpretata da Sarah Felberbaum.

Il principe abusivo stasera su Rai 1: trama cast e curiosità

Stasera 7 dicembre 2023 andrà in onda su Rai 1 alle ore 22.20 il film Il principe abusivo. Il regista è Alessandro Siani che si è occupato anche della sceneggiatura in collaborazione con Fabio Bonifacci. Nel cast, oltre allo stesso Siani, ci sono Sarah Felberbaum, Christian De Sica, Serena Autieri e Lello Musella.

Il principe abusivo è il film che andrà in onda questa sera su Rai 1, ecco trama, cast e curiosità della pellicola.
De Sica e Siani (X).

Il principe abusivo, trama e cast del film stasera 7 dicembre 2023 su Rai 1

La trama racconta la storia di Letizia (Sarah Felberbaum) una principessa che vive in un piccolo principato la sua vita reale e senza entusiasmo. Purtroppo i sudditi non hanno interesse in lei e il Re (Marco Messeri) per evitare che la popolazione perda l’entusiasmo nei confronti dei reali, decide di organizzare insieme al suo ciambellano Anastasio (Christian De Sica) una sorta di “gossip” che coinvolga sua figlia.

Anastasio ha un’idea geniale: fingere una storia d’amore tra Letizia e un povero uomo comune. La scelta ricade su Antonio Di Biase (Alessandro Siani) uno squattrinato che lavora come cavia per test delle case farmaceutiche, soggetto ideale per creare una falsa storia e poi lasciare nel dimenticatoio. Antonio viene ammesso quindi a corte ma per la durata dell’imbroglio dovrà essere istruito dal ciambellano nell’arte delle buone maniere. A poco a poco comunque, Letizia e Antonio si innamorano davvero e anche Anastasio il ciambellano si ritroverà coinvolto in una storia d’amore con Jessica (Serena Autieri) cugina di Antonio.

Il principe abusivo, 5 curiosità del film stasera 7 dicembre 2023 su Rai 1

Il principe abusivo, le tempistiche e i luoghi delle riprese

Le riprese sono iniziate il 3 luglio 2012 e in totale sono durate circa 9 settimane. La troupe e gli attori hanno girato le scene in diverse località come Merano, Roma e Napoli.

Il principe abusivo, un incredibile successo al botteghino

Questo film di Alessandro Siani ha fatto registrare risultati incredibili al botteghino. Nei primi 4 giorni di programmazione la pellicola ha ottenuto circa 4,2 milioni di euro. In totale, è diventato uno degli incassi italiani più alti dell’anno con circa 14 milioni di euro incassati.

Il principe abusivo, una nomination per un premio importante

Per questo film, nel 2013 Alessandro Siani è stato nominato al prestigioso premio David giovani. Tuttavia, l’attore e regista non è riuscito a vincere il premio che è andato a Giuseppe Tornatore per il film La migliore offerta.

Il principe abusivo, l’ispirazione di Alessandro Siani per la regia

In un’intervista riportata dal sito Everyeye.it, Alessandro Siani ha parlato delle sue ispirazioni per questo film. Nel dettaglio ha dichiarato: «Per quanto riguarda il personaggio di Christian (De Sica, ndr), la mia fonte d’ispirazione è stata Il conte Max, mentre, in generale, a titoli come Il piccolo lord e Una poltrona per due. Comunque, la regia conta fino a un certo punto, perché, poi, entra in scena anche la sensibilità degli attori».

Il principe abusivo è il film che andrà in onda questa sera su Rai 1, ecco trama, cast e curiosità della pellicola.
Christian De Sica nel film (X).

Il principe abusivo, le parole dell’attrice Sarah Felberbaum

L’attrice Sarah Felberbaum in un’intervista riportata da Movieplayer.it, ha parlato della costruzione del personaggio in collaborazione con Alessandro Siani. I suoi commenti sono stati: «Per quanto mi riguarda ho trovato un regista con delle idee molte chiare. Alessandro sapeva esattamente quello che voleva e io ho capito di potermi poggiare a lui senza problemi. Ogni giorno abbiamo lavorato, fin nei minimi dettagli della voce, sulla personalità della principessa Letizia evitando di costruire un personaggio antipatico, distante e snob».