Politica

Retroscena, potere, analisi e protagonisti: la politica letta attraverso la lente di Tag43.

Urso, Casellati e i problemi del governo Meloni con gli staff
Perdere le staff
Dopo l'addio del capo di gabinetto della Casellati, se ne vanno anche il portavoce e la segretaria di Urso: Pelosi e Colucci. La scintilla è stata il pasticcio con lo sciopero dei benzinai, con l'accordo sbandierato dal ministro alla Meloni e poi invece saltato, tra urla e sfuriate. I retroscena delle tensioni nel cosiddetto "sottogoverno".
Cosa c'è dietro l'addio di Alfonso Celotto, capo di gabinetto della Casellati
Riformato
Si è dimesso il capo gabinetto della ministra delle Riforme Casellati, Alfonso Celotto: il giurista rinuncia a un maxi compenso da 200 mila euro lordi, per incomprensioni che avrebbero portato pure a una lite feroce. Non deve essere facile lavorare con l'ex presidente del Senato, che ha "divorato" sette portavoce in cinque anni.
Rai, Fuortes resta in piedi: le manovre dietro il voto sul budget
Fuortes ventura
L'ad salvato in extremis dal mancato voto sul budget di Agnes (Fi) e De Blasio (Lega), grazie si sussurra all'intervento di Gianni Letta. Meloni prende tempo, cementando il patto con Giorgetti. Ma sarebbero pronte nomine ad hoc per indorare la pillola: Preziosi al Tg2, Pionati alla radio e Chiocci al Tg1. E sul manager resta l'avviso di sfratto.