Mondo

Analisi, scenari, protagonisti e i legami delle potenze internazionali con il nostro Paese.

cosa c'è dietro le accuse della polonia alla Russia sulla crisi dei migranti
Moscow mule
La Polonia accusa Putin di essere il burattinaio della crisi dei migranti innescata da Lukashenko con l'obiettivo di destabilizzare l'Ue. Che però non ha mai affrontato l'emergenza in modo strategico, se non pagando Erdogan o alzando muri. L'analisi.
Èric Zammour e l'ossimoro di un fascismo ebraico
La stella e la fiamma
Un ebreo può essere fascista? La vicenda di Éric Zemmour, prossimo candidato di estrema destra alle presidenziali francesi, sembrerebbe confermarlo. E non è né il primo né l'unico.
la dichiarazione finale del G20 di roma
Metà secolo buio
I leader del G20 raggiungono un accordo sul tetto massimo di 1,5 gradi per il riscaldamento globale. Dalla dichiarazione finale scompare però la dicitura 2050 come orizzonte per la carbon neutrality. Un compromesso per tenere dentro Cina, India e Russia.
il ruolo dell'uzbekistan nello scacchiere centroasiatico
L’utile uzbeko
La crisi afghana e l'ombra del terrorisimo hanno riportato Tashkent al centro del delicato puzzle centro-asiatico. Corteggiato dall'alleato russo e dalle cancellerie occidentali, il presidente Mirziyoyev può giocare su più tavoli massimizzando i vantaggi.
come funziona la politica energetica di Putin e la guerra del gas tra mosca e moldavia
Fredda guerra
La Russia usa da sempre il gas come arma politica. È accaduto con l'Ucraina e ora la storia si ripete con la Moldavia. Chisinau non riesce a rinnovare i contratti di fornitura e Mosca punta i piedi. Il Paese paga così il suo avvicinamento all'Occidente.