Italia

Giochi di potere, nomine, protagonisti e retroscena che animano la politica italiana, nazionale e locale.

La rivoluzione meloniana va a rilento in Rai
Fiele Mazzini
L'attesa rivoluzione meloniana in Rai non decolla, frenata dalle tensioni tra Fdi e alleati. Al momento Maggioni, forte dell'appoggio di Giorgetti, resta al Tg1. Rao prima di sostituirla potrebbe sostare al Tg2. Al posto di Fuortes, che resterà fino al 2024, si scaldano Ciannamea e Sergio. Mentre per Rossi si apre l'ipotesi dg. Il risiko.
Sgarbi, dagli Uffizi a San Siro le battaglie del sottosegretario
Vittorio di Pirro
La loggia Isozaki agli Uffizi? «Un'orrida pensilina che sembra una rete per materassi». La passerella dell'Arengario in Piazza Duomo a Milano? «Aspetto di indicare un nuovo sovrintendente». Lo stadio Meazza? «Va difeso contro le aggressioni». Le grandi crociate del sottosegretario alla Cultura.
Soumahoro sta sbagliando tutto: qualcuno gli dica di fermarsi
Qualcuno lo fermi
Finora Aboubakar Soumahoro ha sbagliato tutto ciò che a livello di comunicazione poteva essere sbagliato. Invece di districare la situazione si sta incagliando. E ricordi che quella «sinistra fluida» che critica è la lista che gli ha garantito un seggio blindato.