Italia

Giochi di potere, nomine, protagonisti e retroscena che animano la politica italiana, nazionale e locale.

Rai, vecchi e nuovi meloniani in cerca della scalata
I canoni di Navarone
Con il ritorno scontato di Rossi in Rai, è partita in viale Mazzini la sfida tra vecchi e nuovi meloniani. Tra chi scalpita per acquisire più potere - come Rao, Petrecca, Ventura e Mellone - a chi cerca la scalata - da Zurzolo a Diaco e Di Meo. Con una grande incognita: Fuortes.
Governo Meloni, gaffe e scivoloni di inizio legislatura
Palazzo cringe
Più delle opposizioni, tra scivoloni e gaffe Giorgia Meloni deve temere i suoi ministri. Da Valditara pro umiliazione all'inglese di Pichetto Fratin fino allo switch mancato di Sangiuliano. Un'antologia.
Lealtà e Azione, chi c'è dietro la fiaccolata contro la guerra di Milano
Nero come la pace
Costola italiana degli Hammerskin e al centro di un network di associazioni culturali e di volontariato, ha tra le sue figure di riferimento Ezra Pound, il filonazista Degrelle e l'ultranazionalista romeno Codreanu. E ora Lealtà e Azione scende in piazza a Milano il 4 dicembre contro la guerra in Ucraina e la Nato, superando il comitato di Alemanno.
L'influencer adatta a Meloni non è Giulia Salemi ma Efe Bal
Salemi in zucca
Meloni starebbe pensando di assumere l'influencer italo-iraniana come ambassador contro la violenza sulle donne. Il profilo adatto per ripetere giaculatorie grondanti buon senso sui social. Se la premier avesse coraggio però punterebbe su Efe Bal che farebbe emergere tutte le contraddizioni di questa destra. Meglio lasciar perdere...
Niente ministero "del fare italiano": bocciato l'emendamento di Sinistra e Verdi
Dire, Fare, emendare
Il ministero delle imprese e del Made in Italy non sarà tradotto in italiano. Almeno per ora. L'emendamento, provocatorio, di AVS è stato bocciato in commissione. E non era l'unica proposta. La sinistra riparte. Dai nomi.