Europa

Gli equilibri delle istituzioni europee e una porta aperta su ciò che accade nei Paesi Ue.

Brexit, il pericolo di un confine "duro" tra Spagna e Gibilterra
Vicolo Stretto
Allarme Brexit per Gibilterra. Le tensioni tra Bruxelles e Londra sull'Irlanda del Nord potrebbero ripercuotersi anche sul territorio d'Oltremare britannico. E l'istituzione di un confine "duro" con la Spagna complicherebbe la vita a migliaia di lavoratori transfrontalieri.
Bruxelles e Londra rimetteranno in discussione il Protocollo sull'Irlanda del Nord, che crea una "dogana interna" tra Ulster e Gran Bretagna
Bed and Belfast
Ue e Regno Unito ridiscuteranno il Protocollo sull'Irlanda del Nord, che di fatto ha creato una dogana interna tra Gran Bretagna e Ulster. Bruxelles ha proposto determinate concessioni, Londra ha rilanciato: all'orizzonte settimane di trattative serrate.
In Repubblica Ceca, il premier uscente Andrei Babis cerca la rielezione: l'amicizia con Putin e gli affari loschi, chi è il "Berlusconi" ceco
Mosca Ceca
A Praga si vota per rinnovare il parlamento e nominare un nuovo premier. Quello uscente è Andrei Babis, il cui consenso è in calo. L'amicizia con Putin, i loschi affari e un rapporto oscuro con il figlio: chi è il primo ministro in cerca di rielezione.
La polexit si avvicina dopo la sentenza della corte costituzionale polacca
Dudaumpa
La Polexit è sempre più vicina. La Corte costituzionale polacca ha stabilito che le norme europee devono essere conformi al diritto nazionale per poter essere applicate. Una decisione che mina uno dei fondamenti dell'Ue.
la sinistra corre in ordine sparso in Francia
Dérive Gauche
Mentre in Italia Letta sogna un nuovo Ulivo, in Francia la sinistra pare rifiutare l'idea di un'unione e alle Presidenziali del 2022 corre con cinque candidati. Così facendo però rischia di scomparire.
Con l'uscita di scena di Angela Merkel si apre la corsa per la leadership europea. Draghi, Scholz e Macron prenderanno il suo posto?
Una poltrona per tre
Con l'uscita di scena di Angela Merkel, si è aperta la "gara" per la successione a leader dell'Ue. Nella rosa dei papabili Mario Draghi, Olaf Scholz ed Emmanuel Macron. Ecco perché.