Europa

Gli equilibri delle istituzioni europee e una porta aperta su ciò che accade nei Paesi Ue.

La fdp di Lindner lotta per entrare al governo
Mastro Lindner
Nel 2017 non entrò nella coalizione di governo, ma questa volta non intende commettere lo stesso errore. Consapevole che la sua Fdp può essere una stampella fondamentale per la Spd e per l'Unione.
Germania 2021: la Linke e il piano di una coalizione con Spd e Verdi
La Linke dell’avvenire
Gli ex comunisti potrebbero formare una coalizione rosso-rosso-verde con la Spd di Scholz e i Verdi di Baerbock. Prima però devono superare la soglia di sbarramento e vincere la battaglia elettorale con l'estrema destra dell'AfD per i Land orientali.
profilo di Anne Hidalgo, la candidata socialista alle presidenziali francesi del 2022
Una Delfina per l’Eliseo
In politica dal 2001, è stata per molti anni nelle retrovie. Ora la sindaca di Parigi Anne Hidalgo si candida alle Presidenziali francesi del 2022 con il partito socialista. Il profilo.
la campagna elettorale di Macron
En Marchette!
La strada per la riconferma all'Eliseo è in salita. Il Presidente al momento convince solo il 38 per cento dei francesi. Così strizza l'occhio alla destra per disinnescare Marine Le Pen. Ma altri possibili candidati potrebbero metterlo in difficoltà: Xavier Bertrand ed Éric Zemmour.
Alice Weidel e Tino Chrupalla, i due volti dell'Afd in Germania: la prima deve fare breccia a ovest, il secondo confermare la forza a Est
Una ‘Alternative’ per due
Alice Weidel e Tino Chrupalla sono i volti dell'AfD. La prima è chiamata a fare breccia nella parte ovest della Germania, dove il partito fatica ad attecchire. L'ex pittore, invece, non deve perdere il terreno conquistato a Est. Intanto in Sassonia-Anhalt i nazional populisti subiscono una prima frenata.
chi è baerbock leader verde pronta a sostituire Merkel
Miraggio Verde
Annalena Baerbock, poca esperienza e tanta grinta, fa volare i Grünen nei sondaggi. Ma in caso di vittoria, i proclami ambientalisti potrebbero cedere il passo alla Realpolitik. Come accade a Stoccarda, dove l'unico governatore del partito convive felicemente con i colossi dell'industria tedesca.