Playdate, il gioco in un palmo di mano

Fabrizio Grasso
23/07/2021

La piccolissima console targata Panic costerà 179 dollari e sarà disponibile dal 29 luglio. Tutto quello che c'è da sapere, tra innovazioni e qualche evidente limite.

Playdate, il gioco in un palmo di mano

Una console di gioco grande quanto un post-it. Ecco Playdate, l’ultima proposta dell’azienda americana Panic, che dal prossimo 29 luglio sarà disponibile in pre-ordine. Le prime spedizioni, come sottolineano i produttori, dovrebbero partire entro il 2021, anche se non è stata indicata una data precisa. Perfetta praticamente per tutte le tasche, e non c’entra l’aspetto economico, ma le sue ridottissime dimensioni, vanta uno schermo in bianco e nero e due pulsanti frontali: fin qui nulla di trascendentale, anzi ricorda persino i vecchi Game Boy. Ciò che però suscita attenzione è la manovella posta sulla parte laterale della mini console. Tirandola fuori con uno scatto, è possibile ruotarla in ogni direzione per dare inizio al divertimento.

Playdate, ecco quanto costa

Playdate ha un costo di 179 dollari, spese di spedizione escluse, includerà fino a 24 giochi differenti che sbarcheranno a cadenza regolare direttamente sul dispositivo, senza dover acquistare dischi o file online. Un altro aspetto interessante di Playdate è infatti quello di fornire ogni due settimane un titolo nuovo e divertente: è sufficiente una connessione wi-fi e il gioco è fatto. La Stagione 1, così è stata definita la prima carrellata di titoli in arrivo sulla console, durerà circa tre mesi prima di esaurire completamente la sua proposta. Per un’eventuale Stagione 2 però occorrerà pazientare. «Stiamo aspettando di vedere la reazione del pubblico prima di determinare la distribuzione dei titoli in futuro», hanno scritto da Panic. «Al momento è tutto sul tavolo, ma nulla è stato deciso».

Come riporta Wired, Playdate offre una scelta di giochi davvero ampia, toccando tutte le corde del divertimento grazie a titoli semplici, ma spassosi. Con il supporto della manovella, si possono riprodurre acrobazie, giocare a biglie o controllare persino lo scorrere del tempo. Guai a pensare però che si tratta di una console per ragazzini. Come sottolinea il magazine americano, quel piccolo affarino giallo canarino farà imprecare anche i gamer più esperti. Un esempio è dato dal gioco Crankin’s Time Travel Adventure, definito come molto impegnativo e in grado di lasciare «un grande senso di realizzazione in caso di successo».

Playdate, le caratteristiche tecniche

Dal punto di vista tecnico, Playdate è dotata di 16 Gb di Ram, un processore Cortex M7 da 180 MHz, una ricarica Usb di tipo C, un jack per le cuffie e un altoparlante mono, sorprendentemente rumoroso per le sue dimensioni. La batteria garantisce circa otto ore di autonomia durante il gioco, mentre in standby può arrivare a 14 giorni. Nonostante tutti gli aspetti positivi finora descritti però, come sottolinea Wired, il lato negativo è rappresentato dallo schermo in bianco e nero, la cui risoluzione è di 400 x 240 pixel. Privo di retroilluminazione, infatti, potrebbe risultare ostico se si gioca vicino a una fonte di luce, sia naturale sia artificiale.