Pierpaolo Peroni, chi è il marito di Syria: la coppia ha due figli

Alice Bianco
21/12/2023

È il famoso manager degli 883, nonché spalla destra di Cecchetto, con il quale ha fondato la casa discografica FRI (Free Records Indipendent).

Pierpaolo Peroni, chi è il marito di Syria: la coppia ha due figli

Pierpaolo Peroni, nato il 22 novembre 1959 a Roma, è un dj e produttore discografico nonché marito di Syria. È il famoso manager degli 883.

Pierpaolo Peroni: biografia e carriera del marito di Syria

Come dj ha esordito all’età di 25 anni al Piper Club di Roma, finendo poi per conoscere Jovanotti, con il quale è nata una forte amicizia e collaborazione. È stato proprio Lorenzo Cherubini a chiamare Peroni a collaborare quando Claudio Cecchetto aveva chiamato il cantante a Milano. Da quel momento in poi Peroni è diventato il braccio destro del talent scout. Nel 1989 è approdato in televisione come caporedattore di DeeJay Television, iniziando poi a lavorare a Radio DeeJay come responsabile della programmazione musicale dal 1990 al 1994, poi di Radio Capital dal 1996 al 1998 e di Radio Due nel 1999.

Pierpaolo Peroni, tra carriera e vita privata
Pierpaolo Peroni e Syria nel 2012 (Getty Images).

Dal 1991 ha iniziato a produrre la band degli 883, diventandone poi manager. Per loro ha prodotto pezzi iconoci come Hanno ucciso l’Uomo Ragno, Come mai e Nord sud ovest est. Insieme a Cecchetto, il dj ha fondato la FRI (Free Records Indipendent), diventando manager nel 2003 di Dj Francesco (Francesco Facchinetti) e della band Finley nel 2006. Nel 2008 Peroni ha partecipato anche a un’edizione di X Factor – Il processo.

Pierpaolo Peroni: il rapporto con la cantante e i figli

Come anticipato, il produttore è sposato con la cantante Syria dal 29 giugno 2002. Dalla cantante ha avuto due figli: Alice nata nel 2001 e Romeo nel 2012. Parlando del rapporto col marito durante un’intervista rilasciata a Grazia, l’artista ha detto: «Non siamo perfetti, ma quando guardiamo indietro ci complimentiamo a vicenda. È un piacere stare insieme. Quando sono lontana da lui mi sento sola. Non potrei mai pensare alla mia vita con un’altra persona. Mi ha migliorata, mi ha insegnato il rispetto per il lavoro e la curiosità. Mi ha dato il ritmo della vita, educato alla profondità. Se oggi sono in grado di scegliere da sola, è anche grazie a lui».

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Syria Official (@syriaofficial)