Peaky Blinders, Paul Anderson multato per possesso di droga

Redazione
30/01/2024

L’attore che nella serie interpreta Arthur Shelby, fratello maggiore del protagonista, dovrà pagare 1345 sterline per aver fumato crack in un pub di Londra. La sua legale: «Per accontentare i fan scivola spesso nel personaggio, avrebbe dovuto avere la forza di dire no».

Peaky Blinders, Paul Anderson multato per possesso di droga

Paul Anderson, interprete di Arthur Shelby nell’acclamata serie Netflix Peaky Blinders, è stato condannato per possesso e uso di cocaina. L’attore, che si è dichiarato colpevole in tribunale, dovrà pagare una multa pari a 1345 sterline (circa 1570 euro). I fatti, come ha riportato il Guardian, risalgono al 26 dicembre 2023, quando l’interprete era stato fermato in un pub di Londra, dove si trovava in compagnia di un altro uomo e un bambino di appena 17 mesi. Il proprietario del locale ha chiamato le autorità riferendo che dal bagno dei disabili in cui si trovava la star provenivano fumi della cocaina, assunta con una pipetta di crack. Gli agenti lo hanno raggiunto, trovandolo in possesso anche di anfetamine e una prescrizione dei farmaci diazepam e pregabalin.

LEGGI ANCHE: Peaky Blinders 6: trama, cast e curiosità sull’ultima stagione della serie

Paul Anderson, la difesa dell’avvocata: «Ha solo accontentato i fan di Peaky Blinders»

Dato che l’attore britannico si è presto dichiarato colpevole dei capi d’accusa, come ha sottolineato anche il Daily Mail è stata sorprendente la strategia difensiva della sua legale, Moira MacFarlane. L’avvocata ha detto alla corte infatti che Paul Anderson non aveva fatto uso di crack. «Riconoscerete l’imputato per una parte molto intensa che ha interpretato in un recente show televisivo», ha spiegato durante il processo. «Viene spesso riconosciuto dai fan della serie e fa sempre del suo meglio per accontentarli, scivolando un po’ nel personaggio». Secondo MacFarlane dunque, l’interprete avrebbe solo cercato di portare Arthur Shelby al di fuori del piccolo schermo per far felice l’appassionato che si trovava con lui. «Il giorno di Santo Stefano ha cercato di recitare la sua parte che, a causa dello stile di vita che conduce, porta la gente ad avanzare tali richieste. Avrebbe solo dovuto avere la forza di dire no».

Paul Anderson, volto di Arthur Shelby in Peaky Blinders, è stato multato per possesso di cocaina. Il legale: «Ha solo accontentato i fan».
Paul Anderson a Birmingham per la premiere di Peaky Blinders (Getty Images).

Il 48enne Paul Anderson ha interpretato il fratello del protagonista Thomas Shelby, che in Peaky Blinders ha il volto del candidato al premio Oscar Cillian Murphy, per tutte le sei stagioni della serie. Reduce di guerra, soffre di disturbo da stress post traumatico che sfocia molto spesso in atti di violenza, tendenze suicide e continui sbalzi di umore. Pur seguendo gli ordini di Thomas, leader assoluto della banda, ne guida le azioni assieme agli altri membri della famiglia Shelby, ossia John (Joe Cole), Ada (Sophie Rundle) e Finn (Harry Kirton). Nel cast della serie Netflix anche Helen McCrory, Tom Hardy, Sam Neill e Benjamin Zephaniah. Oltre a Peaky Blinders, Paul Anderson ha recitato nei film Sherlock Holmes – Gioco di ombre, Revenant – Redivivo e Lift.