Panettone World Cup 2021: vince un pasticcere napoletano

Redazione
09/11/2021

Il premio per la realizzazione del miglior dolce natalizio è stato vinto da Salvatore Tortora. Podio tutto italiano.

Panettone World Cup 2021: vince un pasticcere napoletano

Il premio per il miglior dolce tipico del Natale di Milano è stato vinto da un pasticcere napoletano. È stato infatti Salvatore Tortora, pastry chef di Espresso Napoletano il vincitore del prestigioso primo posto del Panettone World Cup, la manifestazione che, ogni anno, riunisce i migliori esperti nella preparazione del Panettone complesso dolce che consacra il Natale degli italiani. In occasione delle finali che si sono svolte a Lugano (Svizzera), dal 5 al 7 novembre 2021, Tortora ha sbaragliato la concorrenza di colleghi provenienti da Italia, Svizzera, Spagna, Stati Uniti e Francia, aggiudicandosi così lo scettro di N. 1.

Coppa del mondo di Panettone: la giuria

La Finale della Coppa del Mondo di Panettone ha avuto luogo presso il Palazzo dei Congressi di Lugano, coinvolgendo 24 finalisti, che sono stati giudicati da una giuria di alto profilo, composta da: Massimo Ferrante (Italia, Presidente di Giuria vincitore della Coppa del Panettone 2019); Paco Torreblanca (Spagna, tra i migliori pastry chef europei), Massimo Turuani (Svizzera, Presidente SMPPC), Jimmy Griffin (Irlanda, Maestro Panettiere), Fabrizio Galla (Italia, Relasi dessert), Debora Massari (Italia, Tecnologa alimentare), Davide Malizia (Italia, Campione del Mondo Zucchero artistico), Gianbattista Montanari (Italia, Dimostratore Corman e esperto panettoni), Frank Dépéries (Francia, M.O.F. Boulanger), Bruno Buletti (Svizzera, Specialista panettone), Vittorio Santoro (Italia, Direttore Cast Alimenti), Roberto Rinaldini (Italia, Campione del mondo).

Il miglior panettone è tutto italiano

La giuria, dopo un lavoro attento e scrupoloso durato tre giorni, ha emesso il proprio verdetto, decretando un podio tutto tricolore, infatti, alle spalle del nuovo campione del mondo di panettone Salvatore Tortora, troviamo, in ordine, il salernitano Fiorenzo Ascolese ed il pistoiese Massimiliano Lunardi.

Preparare il panettone è tutt’altro che semplice. Sono indispensabili maestria e pazienza per lavorare farina con lievito madre e rispettare i tempi di lievitazione. Ci vogliono almeno due giorni perché tutte le fasi del procedimento siano completate e si possa assaporare un panettone soffice e morbido dove la ricchezza dei canditi possa sposarsi con il gusto delicato dell’uvetta come tradizione impone.