Oms: allarme per la ripresa del Covid in Europa

Redazione
04/11/2021

L'Organizzazione Mondiale della Sanità teme una nuova ondata di contagi in Europa con mezzo milione di morti

Oms: allarme per la ripresa del Covid in Europa

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha manifestato preoccupazione per il ritmo in cui ha ripreso a diffondersi la pandemia da covid in Europa, stimando che da qui a febbraio si potrebbe registrare un altro mezzo milione di morti nel Vecchio Continente.

«Siamo, di nuovo, all’epicentro» della pandemia, ha detto il direttore per l’Europa dell’Oms, Hans Kluge. «L’attuale ritmo dei contagi nei 53 paesi della regione europea suscita forte preoccupazione», ha detto Hans Kluge in conferenza stampa, aggiungendo che una proiezione affidabile lascia prevedere «Un altro mezzo milione di morti da covid-19» entro febbraio se l’attuale tendenza dovesse continuare.

Covid, aumentano i contagi in Italia

Intanto in Italia aumentano ancora i casi di Covid-19 (+16,6 per cento) e i ricoveri (+14,9 per cento) e s’inverte la tendenza delle terapie intensive (+12,9 per cento).

Lo rileva il monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe che evidenzia, nella settimana 27 ottobre-2 novembre, rispetto alla precedente, un ulteriore aumento dei nuovi casi settimanali: da 25.585 a 29.841.

L’aumento si riflette anche sugli ospedali: aumentano i ricoveri in area medica (+388) e in terapia intensiva (+44).

Sono stabili i decessi (257 vs 249). A livello nazionale il tasso di occupazione ospedaliera rimane comunque molto basso (5% in area medica e 4% in intensiva).

Covid in Europa, i contagi aumentano

Anche in Germania cresce la preoccupazione per una nuova ondata di Covid. Il Robert Koch Institut ha registrato 33.949 nuovi casi di contagio da Covid in 24 ore nel paese teutonico (6000 in più rispetto alla scorsa settimana) e 169 decessi.

Il numero dei contagi in Germania rappresenta un record assoluto dall’inizio della pandemia, dal momento che il numero massimo di positivi registrati in 24 ore era stato in precedenza 33.777 il 18 dicembre scorso.

Nelle ultime 24 ore anche in Gran Bretagna sono aumentati i casi registrati. Il numero di nuovi contagi è stato di 33.865 persone e 293 decessi. Ieri, i nuovi casi erano stati 40.777 e i morti 40 e martedì della scorsa settimana rispettivamente 40.954 casi e 263 morti.

Rialzi generalizzati della curva pandemica sono stati registrati anche in Spagna e Grecia.