Ohio, un agente di Columbus spara a un afroamericano disarmato nel suo letto

Redazione
01/09/2022

Donovan Lewis aveva 20 anni ed era nella sua camera quando la polizia ha fatto irruzione in casa sua, eseguendo un mandato d'arresto per violenza domestica. Aperta la porta, però, un movimento improvviso del giovane ha indotto un agente a sparare, ma sul letto c'era soltanto la sigaretta elettronica.

Ohio, un agente di Columbus spara a un afroamericano disarmato nel suo letto

Shock in Ohio, dove un agente di Columbus ha aperto il fuoco e ucciso un giovane afroamericano, disarmato e nel suo letto. Si chiamava Donovan Lewis e aveva 20 anni. La polizia è intervenuta in un condominio dopo varie denuncia, per eseguire un mandato d’arresto per aggressione, violenza domestica e manipolazione di un’arma da fuoco. Non si sa se, però, il mandato fosse proprio per il giovane, che invece si trovava sul suo letto e, come testimonia il video della bodycam del poliziotto, non era armato. Secondo quanto avrebbe raccontato l’agente, la scelta di sparare sarebbe scaturita da un movimento improvviso del giovane, tale da far pensare che stesse per prendere una pistola. In realtà sul comodino c’era soltanto una sigaretta elettronica.

Ohio, un agente di Columbus spara a un afroamericano disarmato nel suo letto. Il poliziotto si difende parlando di un movimento improvviso del giovane
Un fotogramma del video (Twitter)

Ohio, afroamericano disarmato ucciso dalla polizia

A sparare il colpo mortale è stato l’agente Ricky Anderson, membro dell’unità cinofila e da 30 anni poliziotto a Columbus. Il capo del dipartimento Elaine Bryant ha raccontato che «gli agenti hanno bussato alla porta per diversi minuti qualificandosi come poliziotti». La versione è confermata anche dal video, con le forze dell’ordine a bussare per oltre dieci minuti, prima di entrare e fermare due uomini. Poi il cane poliziotto ha fiutato un’altra persona in una camera da letto ed è lì, all’apertura della porta, che è partito lo scontro a fuoco. Ma a sparare è stata soltanto la polizia, Donovan Lewis era invece disarmato.

Ohio, un agente di Columbus spara a un afroamericano disarmato nel suo letto. Il poliziotto si difende parlando di un movimento improvviso del giovane
Un’unità cinofila della polizia in Ohio (Getty)

Il capo dipartimento: «Fuoco aperto perché sembrava alzasse il braccio con qualcosa»

Il capo dipartimento Elaine Bryant ha continuato nel racconto dei fatti: «L’agente ha aperto il fuoco quando sembrava che il 20enne alzasse il braccio con qualcosa in mano. Sul letto, però è stata trovata solo una sigaretta elettronica. Ci impegniamo per la piena trasparenza e ci impegniamo a ritenere gli agenti responsabili in caso di illeciti ed è mio compito fare in modo che gli agenti rispondano del loro operato, ma è anche mio compito offrire loro supporto durante tutto il processo». Il video ha rapidamente fatto il giro del web, generando reazioni in tutto il mondo.