Respinta dalla Nuova Zelanda, accolta dai talebani: l’incredibile storia di Charlotte Bellis

Redazione
30/01/2022

La giornalista, incinta, non può rientrare in patria a causa delle norme anti-Covid. E nemmeno trasferirsi in Belgio, la nazione del compagno, essendo priva del permesso di soggiorno. E così è stata accolta in Afghanistan.

Respinta dalla Nuova Zelanda, accolta dai talebani: l’incredibile storia di Charlotte Bellis

Charlotte Bellis di mestiere fa la giornalista ed è incinta. Niente di strano, ma la sua storia invece lo è. E parecchio. Avuta la certezza della gravidanza mentre si trovava in Qatar di ritorno dall’Afghanistan, a causa delle norme anti Covid non ha avuto modo di rientrare nel suo Paese, cioè la Nuova Zelanda, e nemmeno in quello del compagno, ovvero il Belgio, in quanto priva del permesso di soggiorno. E, così, è diventata “ospite” dei talebani.

Charlotte Bellis, in Qatar la scoperta di essere incinta

È stata lei stessa a raccontare la sua storia al New Zealand Herald. Ad agosto, Charlotte Bellis aveva lavorato in Afghanistan per Al Jazeera insieme al suo compagno, il fotografo belga Jim Huylebroek. Tornata a Doha, quartier generale dell’emittente televisiva fondata dall’emiro Hamad bin Khalifa Al Thani, si è accorta di essere incinta. Un bel problema in Qatar, dove è illegale aspettare un figlio senza essere sposati.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Charlotte Bellis (@charlottebellis)

Charlotte Bellis, solo di passaggio in Belgio

A questo punto, Charlotte Bellis e Jim Huylebroek dovevano trovare un altro posto dove stare, almeno fino al termine della gravidanza. Le rigidissime norme anti-Covid imposte dalla Nuova Zelanda, hanno però impedito alla reporter di fare ritorno in patria. Impossibile anche trasferirsi in Belgio, dove la coppia ha trascorso un breve periodo, visto che Charlotte Bellis non ha il permesso di soggiorno.

Respinta dalla Nuova Zelanda, accolta dai talebani: l’incredibile storia di Charlotte Bellis. La giornalista, incinta, non può rientrare in patria a causa delle norme anti-Covid.
Charlotte Bellis, giornalista di Al Jazeera (Instagram)

Charlotte Bellis, la mano tesa dei talebani

Messi alle strette, la coppia ha tentato la carta apparentemente più improbabile: l’Afghanistan, l’unico altro Paese (oltre al Qatar) per il quale i due hanno il visto. «Siamo felici per te, puoi stare qui», hanno detto alla giornalista i suoi contatti tra gli alti funzionari talebani, aggiungendo comunque di dire, nel caso, di essere sposata. Bellis partorirà una bambina a maggio: la sua speranza è che rendendo nota la vicenda, la procedura per il visto d’ingresso in Nuova Zelanda possa sveltirsi. Nel frattempo, il ministro neozelandese per l’emergenza Covid, Chris Hipkins ha chiesto verifiche sul caso.