Zingaretti guarda al Parlamento: «Io a disposizione del Pd»

Redazione
25/07/2022

Il governatore della Regione Lazio attende la decisione del partito e sulle dimissioni spiega che «questo problema ce lo porremo dopo le eventuali elezione al Parlamento». Poi sull'alleanza tra Pd e M5s: «Non ci sono le condizioni».

Zingaretti guarda al Parlamento: «Io a disposizione del Pd»

L’attuale governatore della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, potrebbe essere uno dei nomi scelti dal Pd nella corsa al Parlamento. A confermarlo è lui stesso, che dopo un evento in Campidoglio ha risposto ai giornalisti presenti. In un intervento in collegamento su Radio Anch’io aveva dichiarato di essere «a disposizione» del partito. Poi ha ribadito che saranno i vertici a scegliere. Ma la sua apertura c’è già stata e viene ulteriormente confermata oggi.

Zingaretti: «La mia consiliatura è finita»

Potrebbe essere così Nicola Zingaretti uno dei nomi che il Pd sceglierà a breve. Il governatore della Regione Lazio ha dimostrato la propria disponibilità, spiegando che però «dipende molto dal mio partito. Io sono amministratore grazie ai cittadini della mia comunità ormai da 14 anni perché abbiamo sempre vinto insieme le elezioni. Io sono a disposizione di un progetto politico, poi dipenderà da Enrico, dal gruppo dirigente del Pd». Il presidente del Lazio ha proseguito: «La mia consiliatura è finita, perché nel Lazio dopo due mandati non ci si può ricandidare e penso che due mandati per un presidente di regione siano sufficienti. Sicuramente combatterò, strada per strada e nelle piazze per ridare speranza a questo paese che è la mia gente e alla mia comunità».

Zingaretti guarda al Parlamento: «Io a disposizione del Pd». Il governatore del Lazio pronto a dimettersi «ma solo dopo l'eventuale elezione»
Nicola Zingaretti (Getty)

Zingaretti e le dimissioni: «Problema da porsi dopo l’eventuale elezione»

I giornalisti che lo hanno intervistato a margine di un evento in Campidoglio gli hanno chiesto anche delle eventuali dimissioni da governatore. «Io credo che anche per il rispetto della legge, questo problema ce lo porremo dopo l’eventuale elezione al Parlamento», ha risposto Zingaretti.

Per Zingaretti non ci sono le condizioni per alleanza Pd-M5s

E al governatore è stata fatta anche una domanda su uno degli argomenti più spinosi nel centrosinistra: l’alleanza tra il Partito democratico e il Movimento 5 Stelle. «Con il M5s abbiamo fatto insieme un bel percorso ma non ci sono, in questo momento, le condizioni per allearci perché verrebbe meno la credibilità di una proposta politica a questo punto», ha risposto Zingaretti. «Credo che la cosa importante sia parlare con le persone. Il messaggio deve essere chiaro: il Pd è stata la forza pilastro fondamentale nella lotta al Covid e nel Pnrr, ora ce la può fare. E saremo garanti del fatto che nessuno verrà lasciato solo».

Zingaretti guarda al Parlamento: «Io a disposizione del Pd». Il governatore del Lazio pronto a dimettersi «ma solo dopo l'eventuale elezione»
Nicola Zingaretti (Getty)