Morto il pittore russo Dmitrij Vrubel: aveva dipinto il bacio tra Breznev e Honecker sul Muro di Berlino

Redazione
15/08/2022

Aveva 62 anni. L’opera era ispirata alla storica foto scattata da Régis Bossu nel 1979, in occasione del trentennale della DDR.

Morto il pittore russo Dmitrij Vrubel: aveva dipinto il bacio tra Breznev e Honecker sul Muro di Berlino

A causa di complicazioni da Covid-19, è morto a 62 anni il pittore russo Dmitrij Vladimirovič Vrubel, noto per aver dipinto sul Muro di Berlino il celebre bacio tra il leader dell’Unione Sovietica, Leonid Breznev, e il Presidente della Germania Est, Erich Honecker, avvenuto nel 1979 in occasione del trentennale della DDR.

Morto il pittore russo Dmitrij Vrubel: nel 1990 aveva dipinto il bacio tra Breznev e Honecker sul Muro di Berlino.
Vrubel realizzò il celebre murale nel 1990 (Sean Gallup/Getty Images)

Dalla foto al murale: Vrubel lo realizzò nel 1990

La storica foto di Régis Bossu, senza dubbio una delle immagini più note del Novecento, era diventata un murale nel 1990, quando Vrubel appunto l’aveva dipinta sul Muro di Berlino. O meglio su ciò che ne restava. Intitolata “Mio Dio, aiutami a sopravvivere a questo amore mortale” (la scritta in cirillico recita “Господи! Помоги мне выжить среди этой смертной любви”), l’opera è ancora oggi visibile lungo la East Side Gallery di Berlino. Il dipinto, tra i più fotografati della sezione del muro di Berlino ancora in piedi lungo la Sprea, è conosciuto anche come Fraternal Kiss.

Vrubel era stato uno dei primi artisti dissidenti dell’Urss, al punto fa organizzare nel 1986 mostre d’arte non ufficiali (e dunque illegali) nel suo appartamento. L’anno successivo era entrato a far parte del “Club Avant-Garde” (abbreviazione russa KLAVA), che comprendeva alcune delle più importanti figure culturali “non di regime” dell’epoca, tra cui l’artista e scrittore Dmitry Prigov e il poeta Lev Rubinstein. Si era poi trasferito a Berlino nel 1990, dove era diventato immediatamente famoso grazie a Fraternal Kiss.

Morto il pittore russo Dmitrij Vrubel: nel 1990 aveva dipinto il bacio tra Breznev e Honecker sul Muro di Berlino.
Il murale di Vrubel lungo la East Side Gallery (JOHN MACDOUGALL/AFP via Getty Images)

Perché Breznev e Honecker si baciarono

Il rituale di saluto conosciuto come “bacio fraterno socialista”, molto diffuso tra i leader socialisti e marxisti-leninisti, consisteva in un abbraccio seguito da tre baci ravvicinati sulle guance, a simboleggiare l’unione tra i Paesi coinvolti. Il bacio sulla bocca non era “obbligatorio”, ma con Breznev si può dire che fosse praticamente la norma.