Morto Brigantony, il cantante popolare catanese aveva 74 anni

Redazione
23/07/2022

Artista “cult”, molto famoso in Sicilia, ha inciso nel corso della carriera ben 50 album.

Morto Brigantony, il cantante popolare catanese aveva 74 anni

È morto all’età di 74 anni il cantante catanese Antonio Caponnetto, in arte Brigantony. Malato da tempo, era ricoverato da qualche giorno in gravi condizioni nel reparto di rianimazione dell’ospedale della sua città. A dare l’annuncio è stata la figlia. Ecco le cose da sapere sul cantante.

Morto Brigantony, cantante “cult”, molto famoso in Sicilia: ha inciso nel corso della carriera ben 50 album.
Antonio Caponnetto: il suo nome d’arte era Brigantony (Facebook)

Morto Brigantony, la carriera del cantante catanese

Nato a Catania nel 1948, Brigantony aveva esordito sul mercato discografico nel 1976 con l’album A bella vita, in stile tarantella siciliana. Nel corso della sua lunga carriera ha inciso 50 album in studio, spaziando tra i vari generi, dal latino al rock, fino allo swing e alla dance, inserendo nei suoi dischi “scenette” goliardiche, talvolta anche molto volgari: i testi di Brigantony, ricolmi di parolacce, battute sconce dialettali e doppisensi, mostrano spesso uno spaccato reale della vita siciliana. Curiosità: nel 2005 si candidò a Catania come consigliere comunale, ma gli furono annullati più di mille voti perché nelle schede gli elettori avevano scritto “Brigantony” anziché “Antonino Caponnetto”.

Morto Brigantony, cantante “cult”, molto famoso in Sicilia: ha inciso nel corso della carriera ben 50 album.
Il cantante popolare catanese Brigantony, morto a 74 anni (Facebook)

LEGGI ANCHE: Morta a 44 anni la cantante Shonka Dukureh, apparsa nel film “Elvis”

Morto Brigantony, l’annuncio del decesso su Facebook

A dare la notizia è stata la figlia Alessia con un post sul profilo Facebook. «Cari fan brigantoniani volevamo darvi solo belle notizie e rivederlo insieme a voi su un palco a farci sorridere tutti, ma il buon Dio ha fatto la sua volontà portandolo con sé. Stasera mio padre ci ha lasciati, ma solo fisicamente lasciando a tutti noi un vasto repertorio musicale indelebile, irripetibile e inimitabile. Lui diceva in una scenetta o canzone, adesso non ricordo bene, sicuramente voi la conoscete: “Brigantony cì né uno, tutto il resto è una volgare imitazione”. Riposa in pace papà. Grazie a tutti per il vostro caloroso affetto da parte mia e tutta la mia famiglia».