Melania col cappello in mano

Redazione
28/01/2022

Asta flop per Melania Trump. L'ex first lady ha messo in vendita il modello bianco indossato in occasione della visita di Stato di Macron ma la base non è stata raggiunta. "Colpa" del crollo delle criptovalute ma anche dello scarso interesse da parte dei collezionisti.

Melania col cappello in mano

Prima ci ha messo gli occhi, poi la faccia, anzi tutta la testa, ma non è riuscita comunque a salvare vendita – e immagine – dal flop. All’inizio del mese, Melania Trump ha annunciato che avrebbe messo all’asta il cappello bianco che indossava alla visita di Stato del presidente francese, Emmanuel Macron e di sua moglie Brigitte nel 2018. La notizia ha animato, sin da subito, più i dibattiti nei salotti, anche mediatici, che l’interesse dei collezionisti, ma l’ex first lady ha mantenuto l’impegno.

Asta flop per il cappello di Melania Trump
Donald e Melania Trump ad Atlanta nel 2021 (Photo by Elsa/Getty Images)

Le ragioni del flop

Il cappello, mercoledì, è andato all’asta insieme a un acquerello dell’ex first lady che lo indossa e a un Nft dello stesso dipinto. Ampliare il “pacchetto” non ha cambiato le sorti della vendita. La base d’asta era di 250 mila dollari, ma l’offerta finale si è attestata a circa 170 mila dollari, ossia 80 mila meno della somma prevista come apertura. A determinare il ribasso, oltre allo scarso interesse del mercato, il valore delle criptovalute. Il prezzo iniziale richiesto, infatti, era di 1800 Solana. L’acquirente lo ha rispettato ma il valore della criptovaluta a gennaio è sceso da 170 a 95 dollari e così l’offerta si è rivelata ben al di sotto delle aspettative. La mancanza di una corsa al rilancio ha fatto il resto. «Il vincitore dell’asta riceverà una lettera personalizzata dalla signora Trump, che accompagna il cappello e l’acquerello su carta e certifica l’autenticità», è stato annunciato dall’Ufficio di Melania Trump a inizio del mese per tentare di “ingolosire” i collezionisti Non è bastato, però.

Lo “sguardo” di Melania Trump

Parte dei proventi sarà destinata a progetti benefici. La collezione, denominata “Capo di Stato”, non ha fatto il suo esordio con il cappello, bensì, a dicembre, con un Nft, Melania’s Vision, dipinto ad acquerello dei suoi occhi, venduto per appena 150 dollari. Un crollo del valore e, ancora più vertiginosa,  una caduta di stile.