Martin Scorsese pronto a girare un film su Gesù entro il 2024

Redazione
09/01/2024

Ambientato ai giorni nostri, si concentrerà sugli insegnamenti di Cristo. Potrebbe durare appena 80 minuti, divenendo il più corto nella carriera del regista. Un’idea nata da Papa Francesco nel maggio 2023.

Martin Scorsese pronto a girare un film su Gesù entro il 2024

Martin Scorsese è già pronto per girare un nuovo film. Il regista di Killers of the Flower Moon, vincitore del Golden Globe per la miglior attrice grazie alla performance di Lily Gladstone, ha infatti annunciato di aver ultimato la sceneggiatura di un atteso lungometraggio su Gesù Cristo, di cui aveva già parlato nel maggio 2023. L’idea sarebbe nata in risposta a un appello di Papa Francesco, che aveva chiesto ai registi di tutto il mondo di mostrare di più il Messia al grande pubblico nei cinema. «Sto cercando di renderlo accessibile e di rimuovere l’onere negativo di ciò che è stato associato alla religione», ha spiegato il cineasta al Los Angeles Times. Le riprese dovrebbero iniziare entro la fine dell’anno, con uscita prevista dunque per il 2025. Ancora ignota la casa di distribuzione.

LEGGI ANCHE: Martin Scorsese riceverà l’Orso d’Oro alla carriera alla Berlinale

Martin Scorsese, il film su Gesù dovrebbe durare appena 80 minuti

Il nuovo film di Martin Scorsese, scritto in collaborazione con il critico e regista Ken Jones, adatterà per il grande schermo A life of Jesus, libro di Shūsaku Endō. Si tratterà del secondo progetto del cineasta di Taxi Driver su un’opera dell’autore giapponese dopo Silence del 2016 con protagonisti Andrew Garfield, Liam Neeson e Adam Driver. Ancora ignota la trama del lungometraggio, che dovrebbe svolgersi ai giorni nostri per concentrarsi sui precetti e sugli insegnamenti di Gesù Cristo piuttosto che su una specifica dottrina di fede. «In questo momento basta dire la parola religione e tutti si armano perché ha fallito in tanti modi», ha aggiunto Scorsese al quotidiano californiano. «Ciò non significa necessariamente che l’impulso iniziale fosse sbagliato. Torniamo indietro e pensiamoci. Potremmo rifiutarla, ma potrebbe anche fare la differenza sul modo in cui viviamo le nostre giornate».

Martin Scorsese è pronto a girare un film su Gesù. Si svolgerà ai giorni nostri e adatterà un libro del giapponese Shūsaku Endō.
Martin Scorsese con la figlia Francese ai Golden Globes 2024 (Getty Images).

Il nuovo film di Martin Scorsese su Gesù inoltre potrebbe essere il più corto della sua intera carriera. Al Los Angeles Times ha infatti rivelato di voler comprimere la narrazione in appena 80 minuti. Un dato singolare se si pensa che Killers of the Flower Moon, ultima fatica cinematografica con Leonardo DiCaprio, aveva una durata di ben 206 minuti. «Sarà un film senza tempo», ha chiosato Scorsese. «Non voglio che resti bloccato in un determinato periodo storico». Sarà anche un ritorno al passato per il regista che già nel 1988 aveva raccontato il Messia ne L’ultima tentazione di Cristo con Willem Dafoe nel ruolo di protagonista. Nel cast figuravano anche Harvey Keitle nei panni di Giuda, Verna Bloom in quelli di Maria e persino David Bowie, che interpretò Ponzio Pilato.