Chi è Layla Pavone, candidata M5s a sindaco di Milano

Redazione
21/08/2021

Amministratore delegato di Digital Magics per l’Industry Innovation, la manager siede nel cda del Fatto Quotidiano.

Chi è Layla Pavone, candidata M5s a sindaco di Milano

Il Movimento 5 stelle ha scelto la sua candidata sindaca per Milano. Si tratta della manager Layla Pavone. La decisione è stata presa nella notte tra il 20 e il 21 agosto alla fine dell’assemblea online tra i pentastellati milanesi e il leader Giuseppe Conte. Pavone ha avuto la meglio sulla candidata espressa dalla base, la consigliera uscente del Municipio 4 Elena Sironi che ha fatto un passo indietro prima della votazione riconoscendo, ha spiegato in un comunicato, «il valore aggiunto che Layla Pavone potrebbe portare in questa sfida elettorale». A sfidare il sindaco uscente Beppe Sala alle elezioni comunali del 3 e 4 ottobre sarà dunque l’amministratore delegato di Digital Magics per l’Industry Innovation e consigliere di Italia Startup, oltre che membro del consiglio di amministrazione del Fatto Quotidiano.

La carriera di Layla Pavone

Giornalista pubblicista, dopo la laurea in Scienze politiche Layla Pavone ha frequentato il primo Master italiano in Comunicazione d’Impresa per poi entrare nel 1988 nella direzione marketing di SPI Società per la Pubblicità in Italia del Gruppo Publicitas. Dal 1993 al 1994 ha lavorato in Polonia alla startup della concessionaria del quotidiano Zycie Warszawy e al lancio della syndication televisiva Polonia 1, di proprietà di Nicola Grauso. Un anno dopo, nel 1995, ha lavorato alla startup di Video Online, occupandosi di marketing e di pubblicità. Nel 1997 è entrata in Publikompass come responsabile sviluppo New Media e successivamente come responsabile della Business Unit dedicata alla vendita di advertising online. Dal 2000 ad aprile 2014 Pavone ha ricoperto all’interno del Gruppo Dentsu Aegis Network il ruolo di Managing Director di Isobar Italia. Dal 2003 al 2010 è stata anche presidente di IAB Italia – il chapter italiano della più importante associazione nel campo della pubblicità digitale a livello mondiale che rappresenta l’intera filiera del mercato della comunicazione online nel nostro Paese – di cui oggi è presidente onorario. Dal 2006 al 2008 è stata presidente di IAB Europe. Dal 2012 al 2015 è stata Presidente del Centro Studi Assocom (associazione che raggruppa le imprese di comunicazione) e membro del Consiglio di amministrazione di Audiweb. Attualmente è consigliere Indipendente dell’Editoriale Il Fatto e siede nel consiglio direttivo di Italia Startup (associazione che rappresenta l’ecosistema delle giovani imprese innovative). Pavone è inoltre professoressa e condirettrice del Master Almed/Università Cattolica del Sacro Cuore Digital Communication Specialist. Nell’aprile 2014 è entrata a far parte del consiglio di amministrazione di Digital Magics, incubatore di startup, come Partner mentre il 30 novembre 2015 è stata nominata amministratore delegato per l’Industry Innovation.