Laura Pausini è stata nominata Persona dell’anno dalla Latin Recording Academy

Gerarda Lomonaco
01/06/2023

Un riconoscimento per la sua voce che è capace di abbattere qualsiasi barriera linguistica e creare un legame con il pubblico di tutto il mondo.

Laura Pausini è stata nominata Persona dell’anno dalla Latin Recording Academy

La Latin Recording Academy ha nominato Laura Pausini Persona dell’Anno 2023. La cantante riceverà il premio durante la serata annuale di gala in programma a novembre a Siviglia.

Laura Pausini Persona dell’Anno 2023

La Latin Recording Academy è l’organizzazione internazionale dedicata a coltivare, celebrare, onorare ed elevare la musica latina e i suoi creatori. Quest’anno ha scelto la cantante italiana, già vincitrice di quattro Latin Grammy e un Grammy, come Persona dell’Anno per la sua carriera di interprete poliedrica e multilingue e per il suo costante impegno nel sostenere le cause di giustizia sociale. Lo stesso premio, in passato, è stato ottenuto da artisti come Shakira (2011) e Mark Anthony (2016).

Manuel Abud, ceo dell’organizzazione, ha motivato con queste parole la scelta: «Laura Pausini è una delle artiste più talentuose e amate della sua generazione, il cui impegno per la difesa e la parità di diritti è esemplare. Nel corso di oltre tre decenni di carriera, la sua voce straordinaria abbatte continuamente qualsiasi barriera linguistica e di genere, creando un legame speciale con il pubblico di tutto il mondo».

La Latin Recording Academy, l'organizzazione che promuove la musica latina nel mondo ha nominato Laura Pausini, Persona dell'anno 2023
Laura Pausini (Getty Images)

La cantante sarà premiata durante una serata di gala che prevederà un concerto tributo durante il quale i suoi più grandi successi verranno interpretati da artisti ed amici. L’evento speciale si terrà a Siviglia il prossimo novembre durante la Latin Grammy Week 2023 e i proventi saranno destinati alle attività di beneficenza della Latin Grammy Cultural Foundation.

Il commento della cantante

La Pausini, emozionata dal riconoscimento, ha condiviso sui social un video di ringraziamento: «Sono molto onorata di ricevere questo incredibile riconoscimento dalla Latin Recording Academy. Essere nominata Person of the Year in questo momento in cui festeggio 30 anni di carriera è qualcosa che ancora non riesco a descrivere. Posso solo provare una profonda gratitudine nei confronti dell’Academy e dei suoi membri, per i miei colleghi che mi hanno sempre accolta a braccia aperte, ma soprattutto per il mio amato pubblico che ha reso un sogno, nato nel mio paesino in Italia, una bellissima realtà che mi ha portata in luoghi che non avrei mai sognato di raggiungere con la mia musica». Nel video, la cantante romagnola si dice grata alla cultura e alla lingua spagnola che l’hanno portata fuori dai confini nazionali: «La lingua spagnola mi ha aperto le porte fin da molto giovane, mi ha fatto sentire a casa, mi ha ispirato ad andare avanti ed a esplorare e vivere la musica senza barriere o limiti».