La luce nella masseria stasera su Rai 1: trama, cast e curiosità

Camilla Valerio
07/01/2024

Il film racconta l'arrivo della tv in una famiglia del Sud Italia negli Anni 60. Si colloca nell'ambito delle produzioni che l'emittente pubblica ha dedicato al 70esimo anniversario dall'inizio delle sue trasmissioni.

La luce nella masseria stasera su Rai 1: trama, cast e curiosità

Per celebrare i 70 anni dall’inizio delle trasmissioni Rai, stasera 7 gennaio 2024 su Rai 1 andrà in onda La luce nella masseria. Il film, in programma alle 21.25, è ambientato a Matera nella masseria della famiglia dei Rondinone e racconta i cambiamenti radicali degli Anni 60 dati dal progresso sociale e industriale e il ruolo della televisione come forza aggregatrice capace di regalare un’esperienza collettiva alla famiglie.

La luce nella masseria: trama e cast del film in onda stasera 7 gennaio 2024 su Rai 1

La trama racconta le vicende della famiglia Rondinone che possiede una grande masseria non distante da Matera dal punto di vista di Pinuccio (Giovanni Limite), il più giovane di casa. Il patriarca è Eustachio (Renato Carpentieri), un padre severo e silenzioso abituato al duro lavoro dei campi e a non fare mai il passo più lungo della gamba. L’eroe del narratore è invece lo zio Vincenzo (Domenico Diele): carismatico, simpatico e molto desiderato dalle donne, in particolare da Giuseppina e Imma (Aurora Ruffino).

Lo sguardo magico e sognatore di Pinuccio viene scosso dalla scoperta della malattia dell’amatissimo zio Vincenzo. La morte del capo famiglia innescherà una serie di litigi per l’eredità e la possibilità di vendere la storica masseria. Al centro delle vicende l’arrivo della televisione portatrice di un nuovo sguardo, la povertà di una zona come Matera e l’abbandono delle campagne da parte dei contadini che grazie al progresso industriale si spostano nelle grandi città per lavorare nelle fabbriche.

La luce nella masseria, due curiosità sul film 

La luce nella masseria, la povertà a Matera

A fine degli Anni 40, l’allora guida del Partito comunista italiano Palmiro Togliatti descrisse questa città come una «vergogna nazionale» tanto erano povere le condizioni in cui riversava la sua popolazione per la maggior parte contadina. Ancora oggi è una zona di emigrazione soprattutto per i più giovani che in maniera molto frequente si spostano verso il Nord.

La luce nella masseria, l’arrivo della televisione

La televisione nelle casa degli italiani è arrivata in maniera massiccia negli Anni 60, prima nelle famiglie più ricche e poi man mano dappertutto. Nel 1965 gli abbonati erano già 6 milioni e in generale il suo ruolo fu prettamente sociale e di socialità, dando alle famiglie un rito comune e a tutti gli italiani dei miti e degli immaginari in cui riconoscersi. Nel film, per Pinuccio il giorno dell’arrivo della tv è impresso nella sua mente per sempre come si evince da queste parole: «Quel pomeriggio, come in un sogno vidi la Rai Radiotelevisione italiana invadere Matera, portando il progresso… Più tardi scoprii che non era proprio un’invasione, ma il colpo fu comunque potentissimo».