La grande abbuffata torna al cinema: trama, cast e curiosità sul film

Fabrizio Grasso
11/12/2023

A 50 anni dall’uscita, l’11 dicembre il cult con Mastroianni e Tognazzi arriva in alcune sale selezionate in versione integrale e in 4K. Presenti cinque minuti inediti tagliati nel 1973. Dalle reazioni a Cannes al restauro, cosa sapere sulla pellicola.

La grande abbuffata torna al cinema: trama, cast e curiosità sul film

La grande abbuffata torna in sala. Il capolavoro di Marco Ferreri con Marcello Mastroianni e Ugo Tognazzi festeggia infatti i 50 anni dall’uscita con una programmazione speciale in alcuni cinema selezionati d’Italia. Dall’11 dicembre, restaurata in 4K Ultra HD da Cat People, arriva la versione integrale e non censurata con otto scene e cinque minuti del tutto inediti, tagliati nel 1973 poiché troppo scabrosi e osceni. Dissacrante e scandaloso, il film racconta le ultime ore di quattro amici che, stanchi della solita routine, optano per un suicidio gastronomico in una villa di periferia. Nel cast figurano Michel Piccoli, Philippe Noiret e Andrea Ferreol. L’elenco delle sale che proiettano il film è disponibile sul sito ufficiale di Cat People, che in passato aveva già lavorato al restauro di Profondo Rosso, capolavoro di Dario Argento.

L'11 dicembre al cinema La grande abbuffata, cult del 1973 con Mastroianni e Tognazzi. In versione integrale e 4K con cinque minuti inediti.
Il poster ufficiale del film La grande abbuffata (Cat People, X).

LEGGI ANCHE: Da Santocielo a Ferrari, 7 film in uscita al cinema fino al 14 dicembre

La grande abbuffata, trama e cast del film di Marco Ferreri di nuovo al cinema

La trama del film si concentra su quattro amici, chiamati semplicemente con il nome dei loro interpreti. Si tratta di Ugo (Tognazzi), Marcello (Mastroianni), Philippe (Noiret) e Michel (Piccoli) che, incapaci ormai di sopportare oltre una vita noiosa e mai gratificante, si riuniscono in una villa poco fuori Parigi. Intendono infatti operare il suicidio gastronomico, ossia cucinare prelibatissime pietanze in quantità e mangiare senza mai smettere, fino a morire così di indigestione. Ugo, rinomato chef della città, non tollera più le troppe incomprensioni con la moglie. Marcello è un pilota di aerei di linea insoddisfatto di se stesso, Michel dal canto suo è reduce da un divorzio con ripercussioni sul suo lavoro come produttore televisivo. Philippe, noto magistrato e scapolo da una vita, non ha mai trovato il modo di staccarsi dalla sua balia.

Nella villa, durante il banchetto infinito, i quattro ospitano tre prostitute che però, dopo aver scoperto che non si farà altro che mangiare, se ne vanno. Resta soltanto una maestra, Andrea (Ferreol), giunta con una scolaresca per una gita e rimasta con loro senza che nessuno ne sappia il motivo. Con La grande abbuffata Marco Ferreri mette in mostra tutta l’insensatezza della condizione umana tra dissolutezza, sesso, sketch comici ed esagerate psicosi. Il restauro in 4K, distribuito da Cat People e realizzato da Cité Films e Fondazione Cineteca di Bologna, era stato presentato in anteprima alla Festa del Cinema di Roma 2022.

Scandali, censure e sputi al regista: il debutto del film a Cannes 1973

Presentato al 26esimo Festival di Cannes, dove vinse il premio Fipresci della critica internazionale, il film scatenò reazioni violente da parte del pubblico. Durante la première, in tanti destinarono fischi al regista e persino sputi al cast, che però rispose dedicando baci alla folla in aperta contestazione. Non andò meglio con il lancio italiano, che animò un dibattito fra polemiche e condanne, che culminarono con il sequestro da parte della procura di Catania e il taglio di 40 metri di pellicola. Con il restauro in arrivo l’11 dicembre, La grande abbuffata riavrà cinque minuti inediti con otto scene mai giunte nelle sale poiché troppo scabrose ed eccessivamente incentrate su sesso e depravazione.

L'11 dicembre al cinema La grande abbuffata, cult del 1973 con Mastroianni e Tognazzi. In versione integrale e 4K con cinque minuti inediti.
Una scena del film La grande abbuffata (X).