Kim Jong-un: «Corea del Nord pronta a rispondere agli Stati Uniti»

Redazione
28/07/2022

«Abbiamo armi capaci e completamente pronte per fronteggiare tutte le crisi», ha detto il leader supremo citando la «deterrenza nucleare». Minacce anche a Seul: «Il governo sudcoreano sta cercando lo scontro».

Kim Jong-un: «Corea del Nord pronta a rispondere agli Stati Uniti»

Kim Jong-un ha dichiarato che «la Corea del Nord è pienamente pronta a rispondere a tutti gli scontri militari con gli Stati Uniti». Il leader nordcoreano lo ha detto in occasione del “Giorno della Vittoria”, data in cui il Paese celebra l’anniversario dell’armistizio che portò alla fine della guerra di Corea (1950-1953). Ogni 27 luglio a Pyongyang viene organizzata una parata: quella del 2022 è stata una commemorazione abbastanza sottotono, senza la partecipazione del leader supremo Kim Jong-un, che però si è fatto sentire attraverso parole preoccupanti. «Abbiamo armi capaci e completamente pronte per fronteggiare tutte le crisi. Siamo in grado di mobilitare pienamente e rapidamente con precisione le nostre stesse forze con una vocazione per la deterrenza nucleare del nostro Paese», ha detto, citato dall’agenzia di stampa sudcoreana Yonhap.

Kim Jong-un: «La Corea del Nord pronta a rispondere agli Stati Uniti». Cosa ha detto il leader supremo del Paese eremita.
Kim Jong-un guida la Nord Corea dal 30 dicembre 2011 (ANTHONY WALLACE/AFP via Getty Images)

LEGGI ANCHE: Corea del Nord, la sorella di Kim al Sud: «In caso di attacco, useremo il nucleare»

Kim Jong-un, le minacce a Stati Uniti e Corea del Sud

Kim Jong-un ha aggiunto che, se gli Stati Uniti d’America continueranno a «ferire l’immagine della Corea del Nord» e a «minacciare la sua sicurezza e i suoi interessi», dovranno «rassegnarsi ad avere maggiori preoccupazioni e crisi». Dagli Usa agli odiati vicini della Corea del Sud, Kim Jong-un ha messo in guardia il presidente sudcoreano Yoon Suk Yeol per i suoi commenti su paventato «attacco preventivo» di fronte alle provocazioni balistiche di Pyongyang. «Se farà un tentativo così pericoloso, ci sarà immediatamente una rappresaglia da parte di forze potenti e l’amministrazione Yoon e i suoi eserciti saranno annientati», ha avvertito il leader supremo del Paese eremita. «Il governo sudcoreano e i criminali militari stanno cercando uno scontro contro di noi», ha aggiunto.

Kim Jong-un: «La Corea del Nord pronta a rispondere agli Stati Uniti». Cosa ha detto il leader supremo del Paese eremita.
Kim Jong-un, leader supremo della Corea del Nord (BRENDAN SMIALOWSKI/AFP via Getty Images)

LEGGI ANCHE: Guerra in Ucraina, Kim Jong-un: «Pieno sostegno alla Russia»

Kim Jong-un e la corsa al nucleare della Nord Corea

Torna così la minaccia nucleare da parte della Corea del Nord, che ha già effettuato sei test atomici. A fine aprile, Kim Jong-un aveva paventato l’uso preventivo di armi nucleari per «contenere e vanificare tutti i tentativi pericolosi poste da forze ostili». Secondo il leader della Nord Corea, Pyongyang deve lavorare per avere «una forza militare schiacciante che nessuna potenza al mondo possa provocare». E in tal senso le armi nucleari giocano un ruolo fondamentale in quanto «simbolo di potere».